•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: domenica, 17 febbraio, 2013

articolo scritto da:

Sprint finale Ultima settimana prima del voto

Una settimana al voto. Questa appena trascorsa è stata la settimana del Papa. A due settimane dal voto l’annuncio inaspettato di Ratzinger ha avuto un notevole impatto. Oscurando o almeno mettendo in secondo piano la parte finale della campagna elettorale.  La notizia ha destato grandissimo clamore e spostato sul Vaticano l’attenzione dei media e dell’opinione pubblica.

Meno sette giorni al voto. Tornano a riempirsi le piazze per gli ultimi comizi. Grande successo per lo “Tsunami tour” di Beppe Grillo. Dappertutto tantissima gente. Sale l’attesa per il risultato del Movimento 5 Stelle anche in virtù di una mobilitazione che potrebbe essere sintomatica di un’affermazione ben superiore a indicazioni e numeri forniti dai sondaggi. Intanto è di poche ore fa la notizia della rinuncia da parte di Beppe Grillo del suo ritorno in tv. Conferma di un rapporto complicato tra Grillo e la tv. Era stato lui stesso ad annunciare l’intervista ad inizio settimana.

[ad]Oggi a Milano un ritorno a sorpresa. Dopo quattro anni è tornato a parlare da un palco Romano Prodi. In Piazza Duomo è intervenuto ad una iniziativa elettorale a sostegno di Bersani e del centrosinistra. Prodi ha fatto un appello all’unità elogiando le primarie e Ambrosoli, candidato alle regionali in Lombardia. Per Prodi il centrosinistra a differenza del passato resterà unito, perché ha imparato la lezione ed è fatto di uomini diversi.

Rinunce e ritorni. Un altro tema della campagna elettorale è il (mancato) confronto televisivo tra i leader. Oggi è stato Mario Monti a tornare sull’argomento. Abbiamo il dovere – ha detto Monti – di confrontare le nostre idee davanti agli elettori. Di confronto tv tra i candidati premier si parla da settimane. Ma per ora non c’è nessuno spiraglio all’orizzonte. E a questo punto è possibile ipotizzare che non ci sarà nessun confronto tra gli aspiranti premier.

Berlusconi, dopo la maratona tv che ha segnato la prima parte della sua campagna elettorale, è impegnato in vari appuntamenti elettorali in giro per l’Italia. Bari e Torino tra le tappe della settimana scorsa. Quanto alle proposte il leader del centrodestra insiste sulla necessità di abolire l’Imu sulla prima casa, diminuire la pressione fiscale. E promette di cambiare Equitalia.

Tra rinunce, ritorni e colpi a sorpresa è stata una settimana densa di eventi. Sette giorni al voto.

 

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Giuramento della Palla avvelenata

Giuramento della Palla avvelenata

articolo scritto da: