•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: mercoledì, 18 settembre, 2013

articolo scritto da:

Standard & Poor’s “In Italia ripresa più lenta e faticosa”

Standard & Poor’s “In Italia ripresa più lenta e faticosa”

Confindustria e Saccomanni avevano sparso ottimismo sulla ripresa dell’Italia. Eppure stando alle previsioni dell’agenzia di rating Standard & Poor’s, il nostro Paese è lungi dall’essere sulla via della crescita economica. S&P stima infatti per l’Italia una contrazione dell’1,9% del Pil quest’anno, seguita da una crescita dello 0,5% nel 2014 e dello 0,9% nel 2015. In sostanza S&P prevede per il nostro paese una ripresa più lenta e faticosa di quella già difficoltosa dell’Eurozona.

Infatti la recessione nell’Eurozona “potrebbe avere toccato il fondo nel secondo trimestre” di quest’anno, anche se “una robusta ripresa è lontana“, e non prenderà forma “in modo significativo” prima del “secondo trimestre del 2014”. S&P stima per l’area euro una contrazione del Pil dello 0,7% quest’anno, seguita da una crescita dello 0,8% nel 2014 e dell’1,3% nel 2015. S&P ritiene che nell’Eurozona, con l’eccezione della Germania, “i fattori chiave di sviluppo e cioè esportazioni, investimenti e spesa per consumi, devono ancora migliorare”.

Andrea Turco

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Giuramento della Palla avvelenata

Giuramento della Palla avvelenata

articolo scritto da: