•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 30 giugno, 2015

articolo scritto da:

Caso Loquenzi, dietro front a 5 Stelle: Casaleggio impone la riconferma

primo piano di gianroberto casaleggio cofondatore del m5s

Casaleggio docet. Si rivota. Come aveva riportato la Stampa stamani, nel pomeriggio si riunirà nuovamente l’assemblea dei deputati del Movimento 5 Stelle per un clamoroso dietrofront: dopo la “bocciatura” della settimana scorsa nei confronti del capo staff della comunicazione a Montecitorio Ilaria Loquenzi, oggi i parlamentari pentastellati si ritroveranno per votare nuovamente. E riconfermeranno Loquenzi, il cui incarico sarebbe cessato proprio oggi.

La retromarcia sarebbe stata imposta direttamente da Gianroberto Casaleggio, “guru” storico del Movimento che non aveva preso per niente bene la decisione del gruppo parlamentare.

Ilaria Loquenzi (36 anni), ex collaboratrice della senatrice grillina Paola Taverna, è considerata una fedelissima di Grillo e Casaleggio. Ma in particolare del secondo, che l’aveva nominata per sostituire Nicola Biondo dopo le elezioni europee dello scorso anno. Si deve anche a lei la nuova strategia comunicativa del Movimento che – secondo tutti i sondaggi – ha permesso la risalita grillina in chiave governativa: più moderazione e ritorno in tv. La Loquenzi dispensa consigli ai parlamentari tipo questo: “Quando vi fanno domande sciocche o non pertinenti, tipo quella sulla democrazia nel Movimento, replicate con qualcosa di più interessante che state facendo per il vostro territorio”. Nonostante la cacciata formale, ha continuato a sostenere il Movimento partecipando alla fiaccolata dell’Onestà di sabato scorso ad Ostia. “Rimarrai con noi” gli aveva confidato Casaleggio.

primo piano di gianroberto casaleggio cofondatore del m5s

La bomba era esplosa giovedì scorso quando 26 deputati pentastellati avevano votato contro la riconferma della Loquenzi come capo staff della comunicazione. In 18 avevano votato pro-Loquenzi mentre i restanti 10 si erano astenuti. Numeri alla mano quasi la metà del gruppo parlamentare non era presente al voto (37 su 91) e il direttorio si era espresso a favore della riconferma in blocco: 4 su 5 (Luigi Di Maio presiedeva l’Aula) avevano votato sì. Tra i contrari si rilevavano i parlamentari liguri vicini al fuoriuscito Massimo Artini, la capogruppo alla Camera Francesca Businarolo, i vicecapogruppo Davide Crippa e Giorgio Sorial, l’ex capogruppo Fabiana Dadone e l’abruzzese Andrea Colletti.

In molti avevano interpretato questo voto come un voto politico contro Casaleggio e il direttorio. Secondo l’agenzia di stampa AdnKronos, inoltre, nei giorni scorsi è stato proprio il fondatore a minacciare la non ricandidatura “per un secondo mandato”.

Così, è arrivata la marcia indietro. Oggi, dopo l’Aula, si vota di nuovo. Anche perché il “non Statuto” del Movimento è chiaro: “La costituzione di due ‘gruppi di comunicazione’, uno per la Camera e uno per il Senato, sarà definita da Beppe Grillo in termini di organizzazione, strumenti e di scelta dei membri”.

Giacomo Salvini


L’inglese impeccabile di Virginia Raggi – CLICCA IL VIDEO

L'inglese impeccabile di Virginia Raggi

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

35 comments
Francesco Giuseppe
Francesco Giuseppe

sono ragazzi debbono crescere forse fra 20 anni potranno camminare da soli

Valeria Nari
Valeria Nari

Sono ridicoli ,votano fino a quando il guru Casaleggio e l'insetto non dicono OK A NOI VA BENE ! Non sono buffoni pagati da noi a far nulla ?

Riccardo Cicero
Riccardo Cicero

una testa un voto non vale piu? finite le lezioni di democrazia?? solo chiacchiere e distintivo....

Giovanni Venera
Giovanni Venera

in un movimento come il M5S se viene a mancare colui che fa da capitano alla nave, si va alla deriva. giusta la presa di posizione di Casaleggio.

Camilla Santoro
Camilla Santoro

quanti TROLLS che condividono la SUDDITANZA DI PD E DEI PARTITI dalla MERKEL

Paola Mercuri
Paola Mercuri

il paese dei boccaloni....è passato un'asino che vola....state attenti...

Nicola Pedone
Nicola Pedone

1. Il Capo ha ragione. 2. Il Capo ha sempre ragione. 3. Nella improbabile ipotesi che un dipendente avesse ragione, entreranno in vigore gli art. 1 e 2. 4. Il Capo non dorme, riposa. 5. Il Capo non mangia, si nutre. 6. Il Capo non beve, degusta. 7. Il Capo non e’ mai in ritardo, e’ stato trattenuto. 8. Il Capo non lascia mai il lavoro, e’ richiesta altrove la sua presenza. 9. Il Capo non legge mai il giornale in ufficio, si tiene informato. 10. Il Capo non familiarizza con la sua segretaria, la educa. 11. Chi entra nell’ufficio del Capo con idee proprie deve uscire con quelle del Capo. 12. Il Capo pensa per tutti. 13. Più si pensa come il Capo, più si fa carriera. (Anonimo) Non stare in giro senza far nulla. La gente penserà che sei tu il ca

Paola Manini
Paola Manini

Hanno dell'incredibile i commenti sopra, sono tutti pensionati o statali, e proprio vero la gente più è bistrattata più va fuori senno ...mah non lo capirò mai....

Paola Manini
Paola Manini

nari....hai qualche problema esistenziale ???

Antonella Caraviello
Antonella Caraviello

Se è stata messa alla votazione significa che tanto burattinai non sono

Antonella Caraviello
Antonella Caraviello

Li almeno hanno la libertà di scegliere cosa che non si può dire degli altri partiti

Mario Rossi
Mario Rossi

sono ronzini mica cavalli di razza!!

Valeria Nari
Valeria Nari

Due burattinai che manovrano i loro buffoni ,ma si è sempre saputo .

Claudio Serreli
Claudio Serreli

...oggi i parlamentari pentastellati si ritroveranno per votare nuovamente. E riconfermeranno Loquenzi, il cui incarico sarebbe cessato proprio oggi.GRANDE TERMOMETRO VEGGENTE MEDIUM INDOVINO !!! Tutta FUFA per screditare il M5S e questi italiotti abboccano come idioti ...roba da PiDiotti

Piero Avella
Piero Avella

L'onesta' è rimasta impigliata nella rete?

Piero Nanni
Piero Nanni

e questa sarebbe democrazia?????? Credere, obbedire e ritrattare (modello Benito!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!)

Nicola Pedone
Nicola Pedone

uno vale uno ..........l'onestà andrà di moda ,...................decide la votazione online ,..................... ahahahahahah