•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: giovedì, 26 giugno, 2014

articolo scritto da:

Caso Yara, Movimento Cinque Stelle annuncia mozione di sfiducia nei confronti del ministro Angelino Alfano

La “svista istituzionale” sul caso Yara costa caro ad Angelino Alfano. Il Movimento Cinque Stelle ha infatti depositato una mozione di sfiducia nei confronti del Ministro dell’Interno. Il motivo è l’atteggiamento di Alfano, il quale – come si legge in una nota diramata dallo stesso Movimento – “pur di millantare meriti non ha esitato a rivelare informazioni riservate”.

COMPORTAMENTO SCORRETTO – Il Movimento Cinque Stelle riprende le parole di denuncia da parte del Procuratore della Repubblica di Bergamo per stigmatizzare l’operato di Angelino Alfano, che “con il suo comportamento ha messo a rischio tutto l’importante lavoro svolto dai magistrati e dalle forze dell’ ordine in anni e anni di pazienti riscontri e indagini”.

alfano

SECONDA MOZIONE – Quella presentata dal Movimento Cinque Stelle – con primo firmatario Lello Ciampolillo, portavoce del Movimento al Senato – è la seconda richiesta di dimissioni nei confronti di Angelino Alfano. La prima, presentata la scorsa estate, denunciava la “vergognosa gestione del caso Shalabayeva” da parte del responsabile del Viminale. Con questa seconda denuncia il M5S evidenzia “l’assoluta incapacità di Alfano e di questa maggioranza nel rappresentare una risposta seria ed efficace alle aspettative dei cittadini”. La prima mozione non passò, ricevendo appena 55 “sì” e ben 226 “no”, con 13 astenuti.

Emanuele Vena

 

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Termometro delle Voluttà

La colazione dei cavalieri

La colazione dei cavalieri

articolo scritto da:

Trackbacks

  1. […] del caso Shalabayeva. A giugno scorso, inoltre, il M5S aveva annunciato di aver presentato un’altra mozione di sfiducia, criticando la gestione del caso Yara da parte del […]