•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: venerdì, 8 febbraio, 2013

articolo scritto da:

Terzo Sondaggio Tp/FanPage: risale il Pd, calano Grillo e Ingroia

sondaggio Termometro Politico fanpage 8 febbraio

Il terzo sondaggio Tp/Fanpage ci consegna alcuni dati in controtendenza quando mancano ormai poco più di due settimane al voto. La nostra rilevazione – condotta con metodo CAWI dal 4 all’8 febbraio – infatti mostra un consenso in lievissimo aumento della coalizione di centrodestra ed un avanzamento un po’ più consistente, dopo molte settimane negative, della coalizione guidata da Bersani. Si allargano così le distanze tra le due principali coalizioni, mentre le terze forze vedono cali seppur limitati (come nel caso del M5S e di Rivoluzione Civile) o sostanziali stabilità (come nel caso di Monti e della formazione di Oscar Giannino).

[ad]Andando con ordine, notiamo innanzitutto la crescita dei consensi per il centrosinistra: dopo diverse settimane tribolate – con il ritorno di Berlusconi, l’addio di alcuni renziani, il caso Mps – il Pd torna a salire e si riavvicina a quota 30%, guadagnando quasi un punto rispetto alla settimana passata. Rimangono stabili invece i suoi alleati, Vendola, Tabacci e gli altri minori.

 

Nel centrodestra non sembra avere influssi positivi la proposta shock di Berlusconi, dal momento che il suo Pdl cresce solo di due decimi di punto, ma nel complesso anche questa coalizione guadagna circa mezzo punto percentuale: crescono infatti di pochi decimi anche gli alleati della Lega e de La Destra.

Il centro di Mario Monti rimane stabile poco sotto il 15%, confermando sostanzialmente anche la distribuzione dei consensi tra le liste della coalizione, e rimane stabile anche Fermare il Declino che si conferma al 3% delle preferenze degli italiani. Un ottimo risultato per la lista Giannino, ma che non gli consentirà di giungere in Parlamento nella prossima legislatura.

Le formazioni in calo sono invece quelle di Grillo ed Ingroia. Il Movimento 5 Stelle rispetto alla settimana passata perde 7 decimi di punto, confermandosi però la terza forza del Paese dietro Pd e Pdl, mentre Rivoluzione Civile vede svanire 8 decimi di punto, riavvicinandosi pericolosamente alla soglia del 4%.

Con questi dati, abbiamo realizzato delle proiezioni per la distribuzione dei seggi in Senato ed alla Camera.

Per quanto riguarda la Camera, il premio di maggioranza consentirà al centrosinistra di Bersani di ottenere 347 seggi (comprensivi delle circoscrizioni estere), di cui 297 al Pd, 3 all’SVP, 39 a Sel e 8 al Centro Democratico; il Centrodestra di Berlusconi e Maroni conquisterebbe invece 128 seggi (92 al Pdl, 20 alla Lega, 10 ai Fratelli d’Italia di Meloni, Crosetto e La Russa, e 6 alla Destra di Storace); 69 seggi andrebbero alla coalizione di Monti, con Scelta Civica a far la parte del leone con 47 seggi e le formazioni di Casini e Fini (rispettivamente 17 e 5) ridotte ad un ruolo ancillare; il Movimento 5 Stelle otterrebbe ad oggi 67 seggi, mentre 19 sarebbero gli eletti in quota Rivoluzione Civile.

Discorso diverso al Senato, dove il centrosinistra non sarebbe autonomo e dove l’alleanza Pdl-Lega otterrebbe dei senatori in più vincendo alcune delle regioni in bilico (Sicilia, Veneto e Lombardia).

(Continua a leggere cliccando su “2”)


L’inglese impeccabile di Virginia Raggi – CLICCA IL VIDEO

L'inglese impeccabile di Virginia Raggi

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

58 comments
experienced
experienced

I mean we just haven't seen a national" 25 by 25" law, which is what their Japanese counterparts believe would be the case. 8 percent growthfrom August 2010 to August 2011, there are going to need a premium against gasoline, otherwise the product won't clear, people will start finding your Solavei posts in Google search.

niz
niz

Ooooooooooops, sti cazzo di sondaggi sono più falsi di Berlusconi. Il M5S ha ottenuto il 25 percento, l'ho scritto ora ma è solo per capire la vera natura di queste minchiate.

Erika
Erika

Io in passato ho votato Pdl adesso mi fanno letteralmente vomitare. Voterò Giannino o 5 stelle

Rik
Rik

Chi vota in Lombardia, Sicilia e campania in particolare deve centellinare il suo voto e pensarci bene prima di mettere la croce perchè potrebbe amaramente pentirsene... Considerato che ormai Ingroia non raggiungerà il 4 % nazionale, a questo punto se uno vuole votare 5 stelle in un ramo del parlamento può farlo, purchè almeno alla camera voti PD o SEL. Signori se vince quel pezzente che da 20 anni ci sta rovinando, lunedi 25 andate in banca a ritirare i vs risparmi perchè finiamo come la Grecia nel giro di 10 mesi.... Lui vuole solo il pareggio e il caos per non perdere le sue reti e per non andare in galera.

Mauri612
Mauri612

Ok ragazzi, tutto vero, ma questi 20 anni dovrebbero averci lasciato una memoria indelebile invece, purtroppo, in italia abbiamo la memoria cortissima e ci dimentichiamo troppo in fretta (Duce/Dc/Berlusca sono lì impietosamente a dircelo ) perchè abbiamo nel DNA la speranza nello "stellone" nel gioco o dell'uomo solo al comando che ci renderà come lui. Credo però che ci potrebbero bastare 5 anni governati bene (e senza troppi compromessi) per avere un'altra Italia. Sono d'accordo con River , voto disgiunto per darci una mano reciprocamente e mettere a posto il paese per i nostri figli, l'occasione c'è, non buttiamola via. Ciao

Stefano
Stefano

Negli ultimi 20 anni il Centro Destra ha fallito. Negli ultimi 20 anni il Centro Sinistra ha fallito. Negli ultimi 20 anni il Centro e basta ha fallito. Negli ultimi 20 anni l'intero sistema politico si è preso gioco dell'intera Italia Negli ultimi 20 anni centinaia di politici ha passato il tempo a litigare per il proprio fine, per cazzate, per impatto mediatico, per far finta di fare politica veramente. Continuare a votare quelle persone vuol dire esserne complici in tutto e per tutto ... altrimenti sarebbe come concedere la 15esima possibilità ad un fidanzato/a che vi ha traditi sempre, adducendo scuse sempre meno probabili.

BRUNS
BRUNS

Lombardia ( con Ambrosoli ) e Sicilia alla sx, il Berlu alla Cauman con il suo codazzo di lecchini e mignotte..

Dora De Siati
Dora De Siati

Dora De Siati - candidata alla camera SCELTA CIVICA -Circoscrizione Puglia parafrasando la frase di un famoso film "tutte chiacchere e distintivo" Scelta Civica si attesta al 16-18% al netto degli indecisi dell'ultima ora Ho parecchi amici in rete sia dalla Lombardia che Veneto,Puglia e Lazio I nostri "Porta a Porta" valgono cento volte quelli del "vespone" Noi siamo tutti i giorni tra la gente comune, sul territorio, tra gli studenti, i lavoratori, la società civile ( a nostre spese, conciliando il lavoro individiuale, nel mio caso la docenza) Il consenso a Monti è uno su cinque delle persone contattate personalmente, altri ci rispondono vediamo, forse, aspettiamo il nostro slogan è Noi che, con scelta civica ri.monti.amo l'Italia in Europa e nel Mondo Nel PD -SEL c'è una fuga da SEL verso INGROIA, Dal PDL, molte persone oneste questa volta voteranno Monti così anche molti del PD che non vogliono Vendola tendono a votare Monti e sperano che Bersani dia più spazio a Renzi nel nuovo governo Un discorso di fantapolitica per scoprire le carte sarebbe questo RENZI capo del governo, Bersani all'Industria ( ha lavorato bene con Prodi), Monti agli Esteri Passera all'economia, Mauro ai rapporti con l'Europa, ICHINO al Lavoro, tutti gli altri Ministeri al PD. Gli UDC e FLI si accontenterebbero dei segretariati di qualche ministero Il rebus da sciogliere sarebbe chi va all'ecomia ( L'ago della Bilancia nel governo) Al senato: Presidente Angela D'Onghia Scelta Civica Alla Camera: uno/a del PD Alla presidenza della Repubblica: Finocchiaro o Prodi Il governo sarà stabile per cinque anni e potrà lavorare bene Dora De Siati

Lheonardo
Lheonardo

Ancora una volta pare proprio che le divisioni della sinistra finiranno per perpetuare la "berlusconite" che colpì l'Italia vent'anni addietro! Se c'è una medicina vera è far cadere quel signore di Arcore, andando magari contro una parte dei propri principi! Solo dopo l'eliminazione di quel sinistro bubbone si potrà cercare di ripartire con una vera 2^ repubblica.

franco
franco

Ma possibile che non andiamo d'accordo fra noi di sinistra? chi la vuole calda e chi la vuole fredda vogliamo metterci in testa che conta solo buttare fuori dal parlamento dal Senato B. e M. lasciamo stare queste CRITICHE infruttuose DOBBIAMO VINCERE PER RISOLLEVARE L'ITALIA DAL DECLINO che ci ha PORTATO BERLUSCONI E LA LEGA per ANDARE A FONDO DELLE QUOTE LATTE sono queste le cose da approfondire e LAVORO LAVORO

www.totosenato.ti
www.totosenato.ti

Risultati molto interessanti, fra poco vedremo come va a finire. Ma gli ultimi giorni di campagna elettorale saranno critici. Come sempre, il risultato finale sara' diverso dal piu' perfetto dei sondaggi fatti adesso. In Italia inoltre vi e' un fattore in piu' che aumenta l'impredicibilita'. Una larga fetta di elettorato che non risponde ai sondaggi, che non legge un giornale che non sia di sport, che non usa internet, che guarda solo la tv. Pressapoco un 20%, letale. Nelle democrazie moderne e evolute questa fascia di elettori si astiene. In Italia si "sveglia" gli ultimi 10 giorni e sballa tutte le previsioni. Questi milioni di persone tendono in definitiva a votare il centrodestra, come gia' visto in precedenti elezioni.

aldo51
aldo51

La scelta di votare al Senato per PD SEL, almeno in Lombardia e in Sicilia, ha anche il vantaggio di consentire l'autosufficienza rispetto a Monti e a Casini. Per cui Bersani potrà appoggiarsi sia su Rivoluzione civile sia su Monti. Inoltre Bersani (e più di lui Vendola) ha detto che altro è il discorso sulla riforme istituzionali, altri sono i provvedimenti che il governo prende per amministrare il paese. E' giusto discutere le istituzioni con tutti (Lega esclusa, perché non riconosce l'Italia), il governo invece deve scegliere e, se vuole, può discutere. Per favore dunque elettori di Rivoluzione civile,siate saggi: in Lombardia e in Sicilia votate SEL o PD.

ANDREA
ANDREA

Di sicuro il CDX aumenterà il valore delle preferenze poichè tra gli indecisi ci sono più persone vicine alla coalizione di Berlusconi, che adesso si sentono richiamati e messi in gioco. I militanti della sinistra sono tutti lì, quelli sempre presenti, piuttosto stressati dallo stress dei sondaggi sfavorevoli. Immagino che lo spoglio potrà dare delle amare sorprese ..o dolci riscontri!

wolf61
wolf61

Ma ancora dietro questi sondaggi farlocchi...svegliaaaa sono tutti pagati dai Partiti che se la stanno facendo sotto. Ricordatevi che da fonte certa,il mov5s sta adesso come adesso al 27% mentre i nostri politici,sono morti che camminano,non sanno più che minchiate sparare in TV..HAHAHA..per'altro non sono ancora scesi nelle Piazze perchè se cagano sotto

MArco
MArco

...sarebbe interessante il dato di chi non andrà a votare, da un po' di tempo è scomparso da tutti i sondaggi.

alex rossi
alex rossi

Una richiesta a tutti gli elettori di Rivoluzione Civile che votano in Lombardia e Sicilia: Sarebbe davvero opportuno votare SOLO AL SENATO e solo in queste due regioni (turandosi il naso) SEL o PD. Infatti, rivoluzione civile non ha nessuna possibilità di arrivare alla soglia dell’8% (e quindi di eleggere senatori) in nessuna regione, tranne forse la Campania. Quindi, per questo schifo di legge elettorale, il voto a rivoluzione civile non serve ad eleggere nessun senatore; mentre il voto a SEL o PD servirà certamente ad impedire la vittoria di Berlusconi in queste due regioni decisive. Per favore, pensateci.

Antonio
Antonio

Un buon libro forma un popolo forte e con principi sani e di progresso. Un cattivo libro porta un popolo a sciogliersi e tornare lentamente nelle grotte. Circa trenta anni fa nasceva mediaset (ex fininvest) e da allora le cose sono andate sempre peggio. Spegnete (e fate spegnere) le TV, soprattutto badate ai piccoli.

RIVER
RIVER

pienamente condivisibile, io aiuterei con il voto disgiunto i compagni di Ingroia per farli raggiungere il 4% alla camera magari loro possono votare PD o SEL al senato, specie nelle regioni in bilico. Compagni forza buttiamo fuori il nano e company se perdono svaniscono come nebbia al sole, a settembre 2013 non sentiremo piu' parlare di loro.Appuntatevelo. River

alex rossi
alex rossi

Completamente d’accordo. Alla camera si vota per il partito più vicino alla propria sensibilità. Al senato, soprattutto in Lombardia, Sicilia e Campania si concentrano i voti su PD e SEL. Il voto per RC al senato è totalmente ininfluente sulla distribuzione dei seggi. Il voto a PD-SEL serve a batter e Berlusconi e rendere PD-SEL più indipendenti da Monti.

Antonio
Antonio

Non capisco chi si lamenta di un futuro governo BERSANI-MONTI e poi, al senato e in regioni critiche, disperde il voto per INGROIA (o altri minori) con nessuna possibilità di prendere seggi. Se per colpa di questa dispersione di voti, PD+SEL non riuscissero a prendere i premi di maggioranza allora il governo MONTI-BERSANI sarebbe inevitabile! Se vogliamo evitare questo dobbiamo rendere il centro-sinistra autosufficiente al senato votando PD, SEL, MOVIMENTO DI CROCETTA O CENTRO DEMOCRATICO.

Salvatore
Salvatore

io ormai ho perso le speranze che gente militante dei partiti di ferrero, ingroia di pietro possa rinsavire perchè per la prima volta si potrebbe essere autosufficienti ad avere una maggioranza in parlamento. Invece questi qua che fanno? Mandano all'avanguardia un magistrato che per il ruolo che ha ricoperto non dovrebbe mai entrare in politica e per giunta ad ogni occasione attacca quelli che politicamente sono più vicini al proprio pensiero. il solito sadomasochismo di sinistra. comunque per vedere come si fa politica seriamente vi consiglio vivamente di vedere il film LINCOLN

Michail
Michail

Il dato viene dato. Indecisi+Astenuti erano ormai attorno o sotto il 30%. In alcune regioni (come la lombardia) non ci sono più praticamente indecisi. In altre FVG ad es. sono ancora molti (40%).

meris45
meris45

Sono d'accordo. Ma Ingroia che fa ? Si schiera con Berlusconi? Incredibile!!!!

www.totosenato.ti
www.totosenato.ti

È una questione molto delicata. I cittadini devono poter esprimere le loro idee liberamente. È colpa della legge elettorale se si è costretti a fare queste considerazioni di "voto utile". Per esempio, il fenomeno M5S è iniziato facendo "perdere" la Bresso in Piemonte anni fa. Seguendo questa logica gli elettori no navrebbero mai iniziato a votare Grillo, e guarda adesso dove è. Purtroppo le leggi elettorali sono un compromesso sulla stabilità dei governi dei vincitori e la tutela dei diritti di rappresentanza degli elettori. Questo in tutti i paesi.

Paolo
Paolo

Piuttosto leggete il PROGRAMMA COMPLETO di Rivoluzione Civile: http://www.rivoluzionecivile.it/media/2013/02/Programma_Rivoluzione_Civile_Ingroia.pdf Confrontate le vostre posizioni con il programma di Rivoluzione Civile e del PD e con quanto hanno fatto nell'ultimo anno (da parte del PD: sostegno deciso al governo Monti, modifica all'articolo 18, applicazione delle leggi Germini e Aprea, ecc.; da parte dei partiti che sostengono RC opposizione a tali provvedimenti) e decidete per chi votare. E' assolutamente INUTILE votare per chi portera' avanti in Parlamento posizioni opposte a quelle che voi sostenete.

Andrea
Andrea

Ciao Alex.Sono un elettore i Rivoluzione Civile, ed ancora prima un cittadino italiano corretto e che dal 1994 si è turato il naso, SEMPRE! Questa volta non me lo turo.Prima Veltroni (che ha fatto fuori la Sinistra dal Parlamento) ed ora Bersani che sta continuando a provarci. Tu sicuramente sei una persona per bene che spera nella vittoria di una "Sinistra", perchè davanti al solito spauracchio berlusconi, riesci addirittura a vedere nel PD un partito socialista, laico ed a favore del Popolo. Io non comprendo perchè ma davvero non lo capisco, perchè Bersani non abbia accettato un minimo di accordo con la Sinistra e lo ricerchi con la destra, ostinatamente. Cioè, lo capisco, ma faccio finta di non capirlo, non mi interessa per nulla fare polemiche... Ora, il tuo invito lo comprendo. Ancora oggi Ingroia ci ha provato a far capire di essere disponibile ad invitare la gente a votare pd-sel al Senato in certe regioni, risultato? Lo stesso da 2 mesi a questa parte: un VAFFANCULO da parte di Renzi, ed un silenzio colpevole da parte di Bersani. Inoltre, in Campania, Basilicata, Sicilia, le possibilità di prendere dei senatori da parte di R.C c'è, per cui perchè dire che non ci sarà? Bene, io sono un UNITARISTA, per cui, sono felice che Ingroia faccia capire al PD di essere disponibile ad un accordo, ma se fino all'ultimo giorno il PD non accetterà nulla, e quindi non ci sarà un accordo, il mio voto rimarrà a R.C sia alla Camera che al Senato.La colpa, anzi...la volontà di andare a destra, è e sarà solo del PD....e in un governo deleterio PD-SEL-UDC-MONTI-FLI i risultati saranno DEVASTANTI, alle prime amministrative, vedremo risorgere la destra.Io voglio questo?Certamente no, e neppure Ingroia.Per cui un appello come il tuo, lo invierei al PD via fax, ma al contrario, ovvero di provare ad essere un partito di SInistra, e quindi non andare con Monti. Con rispetto a te ed a chi crede in certi ideali (purtroppo non corrisposti, fino ad oggi dal PD), un abbraccio.

brian
brian

Sono perfettamente d'accordo. In queste elezioni la vera scelta è fra liberarsi di Berlusconi una volta per tutte o chiudere definitivamente bottega e finire male. In queste condizioni farsi del male all'interno della stessa sinistra è sbagliato. Rivoluzione Civile mi piace, ma far mancare i voti al partito maggiore quando questi potrebbero essere decisivi, magari turandosi il naso, è in realtà solo un favore a Berlusconi e al suo Partito Dei Ladri. Sono vent'anni... basta!

luchino conti
luchino conti

assolutamente d'accordo con te...la realtà è proprio questa e poi lo ha detto anche Ingroia che offre i suoi senatori in queste due regioni a Pd e Sel

luchino conti
luchino conti

Sono assolutamente d'accordo con te alex rossi inoltre è anche importante affinchè l'italia abbia una maggioranaza solida in modo da poter governare anche perchè senò siamo davvero alla frutta

Pasquale
Pasquale

1) Mai 2) Eleggeremo Senatori 3) Perché mai dovremmo far vincere il PD? 4) Secondo la stessa logica chiedete agli elettori di Monti di votare il PD quando secondo i preziosi sondaggi non raggiungono l'8%.

RIVER
RIVER

scusa ma un voto disgiunto? io voto PD al senato e INGROIA alla camera almeno centrate il quorum del 4%. Mi sembra sensato, specie per la lombardia e la sicilia e forse anche campania.Alle prossime elezioni se Bersani e’ di parola (conflitto d’interesse) potremmo votare poi chi ci pare. Con una posizione di forza, (es 158-160 senatori vincendo in Lombardia) il CX anche se fa un'alleanza post elettorale con MONTI per avere piu' forza al Senato (magari su singole leggi importanti e condivisibili visto ad un passo dal baratro) non mi sembra male. Che ne pensi?

alex rossi
alex rossi

Per me, c sono cose buone (e meno buone) sia nel programma di Rivoluzione Civile sia in quello del PD. Il punto è: Rivoluzione civile ha la possibilità concreta di portare avanti le sue cose buone solo alla Camera. Il voto per RC al senato è ininfluente sui seggi. Il voto al senato al PD-SEL serve a battere B. e a renderli più indipendenti da Monti.

Paolo
Paolo

Ops, scusate il typo: Gelmini, non Germini, anche se per esprimere il mio disgusto anche Germini non sarebbe stato male...

Corrado Fiaccola
Corrado Fiaccola

Caro Andrea, ecco un motivo: Tutti i movimenti, "Agende rosse", "Popolo viola", "Cambiare si può" e "No global" che avevano partecipato alla nascita di "Rivoluzione civile" sono stati letteralmente scalzati e messi da parte da Rifondazione Comunista, Italia dei valori, PDCI e Verdi, cioè la sinistra radicale o per meglio dire la "Lista Arcobaleno" sotto l'ombrello del povero Ingroia. A me che la sinistra radicale vada in parlamento non dispiace affatto, ma il PD non può proporre agli elettori un'alleanza funesta già provata nel 2006 con Prodi, che ad esempio vide ministri che andavano a fare manifestazioni contro il governo di cui facevano parte, o i vari Rossi e Turigliatto di turno che votavano sempre contro! Ti basta come motivazione?

RIVER
RIVER

Ti do ragione ma purtroppo e' di nuovo ritornato un sistema multipolare, quasi come ai tempi del vecchio Pentapartito. Di alleanze bisogna di nuovo ragionare a meno che il CX prende la maggioranza anche al Senato e allora puo' mettere in campo riforme piu' di sinistra e cambiare la legge elettrorale davvero infame al Senato

RIVER
RIVER

te lo spiego io perche preelezioni non hanno fatto un accordo CX+ingroia, si rischiava di perdere parte di quellìelettorato moderato che si e' conquistato con le primarie, elemento importantissimo di democrazia diretta che sono il CX ha messo in campo. fondamentalmente questo e' un paese moderato conservatore, la sinistra pura piu del 33% non va, ti immagini se il moderato si fosse spaventato? la cricca riprendeva il 35 % e allora si che si finiva nel baratro, questa e' la mia opinione, ancorche' non da me auspicabile, anch'io avrei preferito un blocco di sinistra PD+SEL+IDV+arancioni +rc+comunisti italiani. sono realista, ma se per caso INGROIA avesse qualche senatore sufficiente ad essere autosufficienti al SENATO preferirei rispetto alleanza con il centro. River

RIVER
RIVER

scusa ma un voto disgiunto? io voto PD al senato e INGROIA alla camera almeno centrate il quorum del 4%. Mi sembra sensato, specie per la lombardia e la sicilia e forse anche campania.Alle prossime elezioni se Bersani e' di parola (conflitto d'interesse) potremmo votare poi chi ci pare,

alex rossi
alex rossi

Gent.mo Andrea, non voglio naturalmente mancare di rispetto agli elettori di RC. Chiedo solo di ragionare sulla possibilità di votare PD-SEL SOLO al senato e SOLO in due-tre regioni decisive, mantenendo il proprio voto in tutte le altre circostanze (io stesso, vivendo in Lombardia, sto considerando di votare RC alla camera e PD o SEL al Senato e Ambrosoli alle regionali). Il motivo è pratico, con quella praticità che, purtroppo, serve quando si va ad elezioni: la vittoria di B. in queste regioni (anche per una manciata di voti) lo porterebbe ad essere decisivo e questo, secondo me, avrebbe delle conseguenze pratiche disastrose sull’economia reale nel giro di pochi mesi. Non parlo dei diritti e del tasso di democrazia del paese. Liberarci una volta per tutte di B., rendendolo finalmente marginale, aprirebbe la possibilità per il futuro di avere un dibattito politico libero fra visioni politiche (economiche, sui diritti, sulla giustizia, ecc) diverse. Per ora, la priorità è liberarsi di questo veleno, che pare assurdo come possa essere ancora in auge in Italia dopo tutto quello che è successo. ciao

liberodalnano
liberodalnano

Forse è bene che lo dica in modo chiaro ai suoi elettori lombardi,considerando che al senato il voto a Ingroia è un voto perso e quindi indirettamente un vantaggio per Berlusconi

luchino conti
luchino conti

altrimenti torneremo a votare tra 6 mesi e poi tra un anno e a quel punto l'Italia non esisterà più

Beppe Pol
Beppe Pol

Ciao Pasquale, scusa se mi permetto... Io sono un elettore di sinistra come te. Credo che possiamo convenire che un altro governo Berlusconi l'Italia non sia in grado di sopportarlo. Se vincesse ancora lui una buona parte delle aziende perderebbe commesse all'estero. Il proprietario dell'Azienda per la la quale lavoro ha calcolato che dovrà rinunciare a 8 dipendenti su 30 !! I nostri figli non troverebbero mai un lavoro degno di questo nome. Sanità, scuola, cultura...verrebbero falcidiate. Vogliamo davvero un'Italia cosi ? Io ho deciso che al Senato (vivo in Lombardia) voterò il PD. Chi vuol votare Rivoluzione Civile a mio parere è giustissimo che lo faccia ma tenendo a mente che la partita è dura e si gioca tra una speranza e lo sfascio totale. Tutti i voti sono utili e rispettabili ma in Lombardia e in Sicilia non dobbiamo fare il gioco di Berlusconi. Io ho deciso che al Senato (vivo in Lombardia) voterò il PD. Ti chiedo solo di rifletterci. Un caro saluto

André
André

bene, adesso che sappiamo che la colpa è del pd possiamo anche sucarci altri 5 anni di leggi ad personam, processi brevi, spread alle stelle, show ai meeting internazionali, appalti agli amici, ponti sullo stretto, abolizioni del 25 aprile e del primo maggio, family day e vai col liscio.... ma che bello mentre saremo col culo per terra poter dire: tutta colpa di quel destro di Bersani che non è venuto con noi duri e puri!

GiorgioIV
GiorgioIV

Sarebbe facile chiederti come mai, se fosse così semplice, nessuna forza di sinistra (ovviamente dura e pura) in Lombardia riesce ad andare oltre il 3 o 4% dei voti? E' ridicolo accusare il PD di non arrivare a superare il 30% perché guarderebbe al centro e non a sinistra. Qui si manifesta una tipica distorsione della realtà: a chi dice, non voto PD perché si allea con i Monti invece che con la sinistra (quale, quella che ha il 3%?), dico: il problema è che, se non voto PD (e magari voto Ingroia), il PD si alleerà con Monti. Difficile da capire, vero?

gianpaolo
gianpaolo

Fare l'accorrdo con monti... bisogna veder come lo si fa: perchè se lo fai con oltre 158 senatori, sei in una posizione di forza, se lo fai con meno, sei ostaggio del centro. C'è una grandissima differenza. Io mi turerò il naso, da elettore di sx radicale.

Giacomo
Giacomo

Io penso invece che votare Pd non serva a nulla. Intanto è una sicura alleanza con monti, che è più di destra di berlusconi, e in secondo luogo ha dimostrato più volte di non essere nè un buon partito, nè di sinistra. E infine, se anche vincesse B., non starebbe su più di qualche mese, qualche mese necessario perchè la gente che ancora lo vota abbia una ennesima dimostrazione di che essere ignobile sia.

Giacomo
Giacomo

Bravo Sandro, parole sante!

Sandro
Sandro

Avete mai lontanamente ipotizzato che se il PD perde in Lombardia e Sicilia non è colpa di Ingroia, ma di un partito che nonostante 10 anni di mal governo della Destra è ancora al di sotto del 30% dei voti? A me se il PD perde, non me ne frega nulla, perchè un Governo PD il 27 febbraio significherà PD+Monti, e la cosa mi fa ancora più ribrezzo di un nuovo goeverno Berlusconi, che almeno mi cancella le tasse. Quindi, invece di piangervi addosso e chiedere a chi vota Ingroia di aiutare chi non è capace di farlo da sè, chiedete a Bersani di allargarsi a Sinistra invece che a Destra.

Pino
Pino

Parole sante. Oggi è veramente a rischio tutto: se b. vincesse, piazzerebbe in un colpo solo il Presidente del Consiglio ed il Presidente della Repubblica. Si assisterebbe alla situazione peggiore in cui, contrariamente a quanto avvenuto sinora per pura fortuna (nel 2006, quando si elesse il Presidente, vinse Prodi), non ci sarebbe alcun controllo Istituzionale alla voracità di b. e della Lega. Si perderebbe tutto, dall'Unità Nazionale alla Costituzione, alla Legalità, credibilità e prosperità economica. Io sono convinto che oggi, molto più che nel 2008, bisogna turarsi il naso e scegliere il meno peggio; attaccarsi all'unico argine, sebbene imperfetto, in grado di frenare il collasso. Poi, però, per b. e la lega sarà davvero la fine (basterà una Legge sul conflitto di interessi), e saremo liberi di votare chi ci piace di più, e soprattutto con una Legge Elettorale degna di questo nome.

liberodalnano
liberodalnano

La tua analisi è perfetta. Qui si tratta prioritariamente di cacciare Berlusconi. E se perde in Lombardia perde in Italia. Considerando che il voto a Ingroia al Senato in Lombardia è sicuramente un voto perso, vale la pena di dare un voto utile alla cacciata di Berlusconi.