•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: giovedì, 18 giugno, 2015

articolo scritto da:

Sondaggio IPR: il PD scende al 34%, in crescita Forza Italia e M5S (18/06)

sondaggio ipr: elencor di partiti con le percentuali di voto e le variazioni sulla rilevazione precedente

Sondaggio IPR: il PD scende al 34%, in crescita Forza Italia e M5S (18/06)

Ritorno a Porta a Porta del sondaggio IPR questa settimana. Come il sondaggio Tecnè mostrato nella stessa occasione anche IPR evidenzia un trend chiaro nelle intenzioni di voto, ovvero un calo del PD e un progresso delle opposizioni.

Il PD in particolare prede ben l’1,5% scendendo al 34%, dopo la sconfitta alle elezioni amministrative, le polemiche su Mafia Capitale, le polemiche sulle riforme renziane, in particolare quella sulla scuola.

A trarre vantaggio il M5S che prosegue la sua avanzata, al 22%, +1% sulla volta scorsa, quindi oltre il risultato delle europee del 2014. E anche Forza Italia, che sale al 12%, un risultato certo basso, ma a quanto pare il continuo declino è stato fermato.

Questo non impedisce che nel centrodestra rimanga la Lega Nord il primo partito: il partito di Salvini sale al 14% guadagnando un altro 0,5%.

Stabile a un ottimo 4,5% Fratelli d’Italia, mentre risale a un più confortevole 3,5% NCD-UDC, superando la soglia del 3% dell’Italicum.

SEL invece è l’unico partito oltre il PD a diminuire i voti, al 3,5%, probabilmente un po’ in ombra ultimamente.

Rimane alto il valore degli Altri al 5,3%

sondaggio ipr: elencor di partiti con le percentuali di voto e le variazioni sulla rilevazione precedente

Di conseguenza la situazione delle coalizioni vede ora centrodestra e centrosinistra a 3 punti di distanza, 39% a 36%. Tuttavia nel centrosinistra è inserita anche SEL, che non pare voler fare alcun accordo con il PD per una lista unica come l’Italicum richiede. Un dubbio permane anche su una possibile intesa tra NCD-UDC e Lega Nord, che pure in tanti comuni sono stati alleati, come SEL e PD del resto.

Sondaggio IPR: solo per il 14% il giudizio sul governo è positivo

Il sondaggio IPR ha voluto tracciare anche il grado di fiducia degli italiani nel premier Renzi, che risulta in calo del 3%, dal 45% al 42%, che rimane tuttavia un valore molto alto, sicuramente superiore a quelli degli altri istituti.

sondaggio ipr: due dati percentuali, sulla fiducia oggi e quella di un mese fa in Renzi

Il dato più interessante è quello del giudizio sul governo, la maggioranza assoluta, il 58%, ha una posizione neutrale e ancora di attesa, di speranza che si possa fare di più.

E’ la prima volta che viene offerta una tale opzione, che isola le posizioni più certe, apertamente positive o negative, e che sono il 14% le prime e il 26% le seconde.

Colpisce in particolare il numero così basso di giudizi positivi tout court considerando i dati sulla fiducia in Matteo Renzi.

sondaggio ipr: elenco di opzioni di giudizio sul governo con una percentuale

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Giuramento della Palla avvelenata

Giuramento della Palla avvelenata

articolo scritto da: