pubblicato: martedì, 2 Gen, 2018

articolo scritto da:

Pensioni notizie 2018: Riforma Fornero, Damiano ‘modifica dopo elezioni’

Pensioni notizie 2018: Damiano invita nuovo Governo a modificare Legge Fornero

Pensioni notizie 2018: Riforma Fornero, Damiano ‘modifica dopo elezioni’.

Sul tema pensioni notizie 2018 cominciano con l’appello di Cesare Damiano al nuovo Governo che vincerà le prossime elezioni. Molto è stato fatto in quest’ultimo periodo, ha sottolineato il Presidente della Commissione Lavoro alla Camera. Purtroppo, però, ci si è concentrati maggiormente a risolvere alcuni problemi legati alla legislatura precedente. Insomma, piuttosto che nuovi interventi, gli sforzi si sono focalizzati sulla revisione di aspetti negativi prodotti dalla legislatura precedente. Con gli ultimi interventi in materia previdenziale, ora l’appello al nuovo Governo è quello di continuare questo processo di revisione della Riforma Fornero. Perché la strada è lunga e c’è ancora molto da fare.

Pensioni notizie 2018: Cesare Damiano invita a nuove modifiche

Quello che è stato fatto nell’ultimo periodo dovrà continuare anche con la prossima Legislatura. È questo il concetto chiave ribadito da Cesare Damiano. “L’impegno per correggere la Legge Monti-Fornero sulle pensioni deve proseguire nella prossima legislatura”. Damiano ricorda le 8 salvaguardie realizzate, con Opzione Donna e Ape Social, con gli interventi riformatori intrapresi dal 2012. Questi ultimi hanno “salvato circa 250 mila lavoratori”, che sono andati in pensione con le vecchie regole.

Finito qui? Nient’affatto: per Damiano l’azione riformatrice deve proseguire. E dovrà farlo con la prossima Legislatura. Senza aggrapparsi alla demagogia, facile spauracchio dei prossimi mesi, quando siamo a ormai 3 mesi dal voto. L’appello di Damiano al nuovo Governo è dunque un invito a continuare il processo di revisione attuato in questi anni sul tema previdenziale. Ma l’invito sarà colto? Nel frattempo, Damiano ha elencato i prossimi obiettivi.

Pensioni notizie 2018: Damiano, gli obiettivi per il futuro

Nella nota pubblicata sul suo sito, Damiano parla di obiettivi realistici. Tra questi, “rendere strutturale l’Ape sociale; realizzare la pensione contributiva di garanzia per i giovani; rivedere i meccanismi dell’innalzamento dell’età pensionabile; allargare ulteriormente le categorie dei lavoratori gravosi”. Su quest’ultimo punto, il presidente della Commissione Lavoro alla Camera vorrebbe includere anche i ceramisti, gravati da lavoro notturno, ritmi alienanti e rischi di silicosi.

La conclusione dell’intervento di Damiano è un ulteriore incoraggiamento alla prossima legislatura. “La strada è stata aperta, nonostante le forti resistenze”. E questa dovrà essere completata tramite il discorso “delle risorse stanziate e non spese per le salvaguardie e Opzione Donna”. L’elenco dei prossimi obiettivi risulta chiaro e le nuove sfide sul tema previdenziale sono state lanciate. Tuttavia, l’auspicio di Damiano e delle parti interessate, è che non rimanga tutto intrappolato nelle spire della propaganda elettorale. Ma che prosegua con nuova forza anche nella prossima primavera.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

articolo scritto da: