• 4
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 10 settembre, 2018

articolo scritto da:

Governo ultime notizie: M5S-Lega, i numeri in Parlamento dopo 100 giorni

sondaggi elettorali, ultime notizie governo, sondaggi politici governo ultime notizie 100 giorni

Governo ultime notizie: M5S-Lega, i numeri in Parlamento dopo 100 giorni

Il governo carioca (dal giallo dei 5 Stelle e dal verde della Lega) ha tagliato il traguardo dei primi 100 giorni. Il periodo della luna di miele con gli elettori – così detto per l’euforia e la speranza generata da un cambio di Governo – sembra essere andato più che bene, considerando che, secondo la maggioranza dei sondaggi, la fiducia in questo esecutivo è decisamente alta. Parliamo di oltre 50 punti percentuali: in pratica, più di un italiano su due. Anche sul piano elettorale, si assiste ad un dominio di Lega e Movimento 5 Stelle. Considerando la somma delle intenzioni di voto, il governo carioca può contare con l’appoggio di oltre il 60% dell’elettorato che esprime una preferenza.

Se i numeri al di fuori del Parlamento sono decisamente positivi vediamo, adesso, i numeri a Montecitorio e a Palazzo Madama.

Governo ultime notizie: M5S-Lega, numeri insidiosi sia alla Camera che al Senato

L’esecutivo è sostenuto, oltre che dal Movimento 5 Stelle e dalla Lega, anche da alcuni iscritti al gruppo misto (in particolare, gli espulsi dal M5S) e dal Movimento associativo degli italiani all’Estero (MAIE). A Palazzo Madama, la coalizione carioca ha ottenuto il voto favorevole di 171 senatori: 2 in più rispetto a quelli ottenuti dall’esecutivo Renzi (prima) e Gentiloni (poi). L’esecutivo gialloverde gode di un piccolo paracadute: un +10 rispetto al magic number per ottenere la maggioranza al Senato (161).

Alla Camera, l’esecutivo guidato dal premier Conte ha ricevuto l’appoggio di 350 deputati. Anche qui, stiamo parlando di numeri non proprio solidi, che superano solo quelli del governo Letta (346). Sia a Montecitorio che a Palazzo Madama, quindi, non c’è una maggioranza davvero stabile anche se, per ora, i due partner di governo hanno lavorato – almeno sul piano comunicativo – in sintonia, evitando di attaccare direttamente l’alleato.

Ecco il bilancio dei primi 100 giorni: i provvedimenti

Governo ultime notizie: rischi per il def?

Il rischio maggiore – forse il primo – per la tenuta dell’alleanza, è il documento di economia e finanza. Da un lato, il Movimento 5 Stelle vuole introdurre il reddito di cittadinanza, da attivare già nel 2019 per un numero limitato di persone. Dall’altro, la Lega porta avanti la battaglia per la flat taxDue manovre che costerebbero tanto, probabilmente troppo, per poterle applicare entrambe. È facile intuire che si sforerebbe il vincolo del 3%. Proprio su quel vincolo, si gioca molto del rapporto tra Luigi Di Maio e il Ministro dell’economia, Giovanni Tria

Vedremo in queste settimane come la coalizione carioca gestirà l’insidia del def, primo vero scoglio per l’alleanza che, attualmente, incrementa i propri consensi giorno dopo giorno.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Solidarietà al popolo ungherese

articolo scritto da: