18/12/2018

Sondaggi politici Ixè: migrazione, la percezione errata degli italiani

autore: Andrea Turco
sondaggi politici ixe, immigrazione
Sondaggi politici Ixè: migrazione, la percezione errata degli italiani

Non è più una novità. Il bombardamento di notizie a cui siamo ogni giorno sottoposti ha offuscato il nostro metro di giudizio. La distanza tra reale e percepito si fa sempre più ampia. Soprattutto quando si parla di temi che più ci interessano come la sicurezza a cui è strettamente legato un altro più attuale: l’immigrazione. Questo “scostamento tra realtà e opinione” emerge con forza nello studio realizzato da Ixè in occasione del lancio del primo numero dell’Annuario Europeo “Dall’Africa all’Europa: la sfida delle migrazioni” frutto della collaborazione tra il CeSPI e Donzelli editore.

Si parte subito da un dato: la percezione degli sbarchi. Secondo la maggioranza degli italiani nel biennio appena trascorso, sono sbarcati in Italia oltre mezzo milione di immigrati. La realtà è ben diversa: gli immigrati arrivati nel nostro Paese sono 140.516 (Fonte Ministero dell’Interno, Dipartimento della Pubblica Sicurezza).

Anche sull’origine dei flussi verso l’Italia, la stragrande maggioranza dei cittadini ha una percezione errata. Il 78% è convinto che i migranti che arrivano nel Bel Paese siano per la maggior parte africani. Basta dare un’occhiata ai dati Istat sulla popolazione straniera residente al 1 gennaio 2018 per scoprire che così non è.

sondaggi politici ixe, percezione sbarchi

sondaggi politici ixe, immigrazione 1

Inoltre, la maggioranza degli intervistati assegna agli immigrati un profilo quasi esclusivamente maschile, con un’età molto giovane e con una scolarità molto bassa. La realtà, sottolinea Cespi, è ben diversa come dimostrano le tabelle pubblicate qui sotto.

sondaggi politici ixe, immigrazione 2 sondaggi politici ixe, immigrazione 3

Infine l’ultima tabella riguarda la concessione di cittadinanza. Scrive Ixè: “Il dato è probabilmente la spia di un’ulteriore distorsione percettiva. Oltre la metà dei rispondenti concederebbe la cittadinanza a chi vive in Italia da almeno 5/10 anni; a chi è nato in Italia da genitori stranieri (il 36%); a chi ha un contratto di lavoro o un’attività lavorativa in proprio (49%). Parlavamo di “distorsione percettiva” e questi dati la confermano. È molto probabile infatti che la maggioranza degli italiani tenda, nel percepito, a ridurre di molto gli anni trascorsi dagli immigrati stabili, nel nostro paese”.

sondaggi politici ixe, immigrazione 4

Sondaggi politici Ixè: nota metodologica

Dati tratti dall’indagine “L’opinione opaca: gli italiani e la percezione del fenomeno delle migrazioni” – Dicembre 2018. Campione di 1.000 italiani maggiorenni.

PAGINA SPECIALE SULLE ELEZIONI POLITICHE A QUESTO LINK

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Autore: Andrea Turco

Classe 1986, dopo alcune esperienze presso le redazioni di Radio Italia, Libero Quotidiano e OmniMilano approda a Termometro Politico.. Dal gennaio 2014 collabora con il portale d'informazione Smartweek. Su Twitter è @andreaturcomi
Tutti gli articoli di Andrea Turco →