articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

Sondaggi elettorali Ixè: la lenta crisi del M5S

sondaggi elettorali ixe
Sondaggi elettorali Ixè: la lenta crisi del M5S

Il vecchio adagio andreottiano “il potere logora chi non ce l’ha” potrebbe valere al contrario per il Movimento 5 Stelle. Secondo Ixè, infatti, i pentastellati avrebbero perso “un punto circa di consensi per ogni mese di governo”. Se si votasse oggi, il Movimento guidato da Luigi Di Maio, raccoglierebbe il 24,8% dei voti quasi otto punti percentuali in meno rispetto alle Politiche del 4 marzo. Ma dove sono andati a finire i voti dei grillini delusi? Secondo Ixè, il 12,6% ha scelto la Lega, considerata più affidabile dei Cinque Stelle, mentre il 13, 8% si è rifugiato nell’astensione.

Carroccio piglia tutto quindi? Leggendo i dati raccolti da Ixè parrebbe di sì. Il partito di Salvini, a differenza degli alleati di governo, ha incrementato il proprio bottino di voti. Anche a dicembre, passando dal 29,8% di un mese fa al 31% di oggi. Un balzo in avanti arrivato nonostante il varo tormentato della legge di bilancio che ha visto tagli importanti alle due misure principe di Lega e M5S (quota 100 e reddito di cittadinanza). La forza attrattiva della Lega è trasversale. Rispetto al 4 marzo, il Carroccio ha attirato su di sé i voti di elettori di Forza Italia (26,6%), Pd (5,5%) e Movimento 5 Stelle (12,6%) mantenendo il più alto tasso di fedeltà dei propri elettori (86,5%).

Le forze di opposizione invece non sono riuscite in questi mesi ad invertire il trend negativo che le ha investite alle ultime Politiche. Il Pd ad esempio, oggi raccoglie il 17,9% dei consensi, quasi un punto in meno rispetto a quanto ottenuto il 4 marzo. I dem non sono riusciti a rubare voti al M5S (appena il 2,4%). Anzi, ne hanno persi: il 16,6% ha preferito rifugiarsi nell’astensione, stanco delle continue lite e lotte interne al partito.

Forza Italia è stata quasi fagocitata dall’alleato leghista. Ma resiste e rispetto alle intenzioni di voto di novembre, torna a crescere e sale al 9,9%. Bene anche Fratelli d’Italia che passa dal 4,2 al 4,7%. A sinistra va segnalato il ritorno sopra il 3% di Liberi e Uguali, progetto ormai con un piede nella fossa.

sondaggi elettorali ixe

Sondaggi elettorali Ixè: nota metodologica

In attesa di diffusione.

PAGINA SPECIALE SULLE ELEZIONI POLITICHE A QUESTO LINK

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

ultima modifica: lunedì, 31 Dicembre 2018