articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

Sondaggi politici Demopolis: dove si informano i giovani italiani

sondaggi politici demopolis, tv social internet
Sondaggi politici Demopolis: dove si informano i giovani italiani

Dopo aver visto in passato l’esito di un sondaggio swg sulla fiducia nei confronti dei media, questa volta il sondaggio Demopolis mette a fuoco il rapporto dei giovani con l’informazione.

Siti web, social networks e tg. Sono questi i canali attraverso i quali gli under 30 si informano oggi. A sostenerlo è l’indagine sui giovani e l’informazione in Italia, realizzata dall’Istituto Demopolis per l’Ordine dei Giornalisti, in occasione del Premio Mario e Giuseppe Francese.

Il canale più usato sono i siti web e le testate di informazione online (75%). Un trend in crescita se si pensa che 10 anni fa, ad informarsi attraverso internet era solo il 31% della popolazione giovanile. Anche i social networks hanno fatto un gran balzo in avanti. Nel 2009 solo il 15% degli under 30 cercava notizie sui social, ora è il 63%. Cala invece la percentuale di chi si informa tramite i tg nazionali locali e i talk show: dal 76% del 2009 si è passati al 66%.

“La centralità delle Rete – ha spiegato il direttore di Demopolis Pietro Vento – incide in modo significativo sulle modalità di informazione delle nuove generazioni: il 75% entra in contatto con l’attualità attraverso siti web, portali e testate online. Considerato il contesto, i telegiornali, nazionali e locali, e i programma d’informazione in tv tengono le loro posizioni: li segue il 66% degli under 30. Sempre più centrale appare poi il ruolo di Facebook, Youtube e dei principali Social Network, vero e proprio incrocio di tutte le informazioni”.

sondaggi politici demopolis, informazione

Sondaggi politici Demopolis: le critiche degli under 30 all’informazione italiana

Gli intervistati hanno messo in fila gli aspetti negativi dell’informazione italiana. Il 65% critica la faziosità dell’informazione politica, il 56% la scarsa obiettività, il 48% la superficialità e infine il 43% denuncia il poco spazio dato all’inchiesta e all’informazione di denuncia.

sondaggi politici demopolis, aspetti negativi

Sondaggi politici Demopolis: gli under 30 e le fake news

A pesare sui giudizi negativi dei giovani anche le ormai famose fake news che hanno inquinato il dibattito politico nazionale e internazionale. Il 56% afferma di dubitare spesso delle notizie che appaiono sui social. La percentuale si abbassa al 34% se si considerano i media tradizionali dove però il 51% ammette di dubitare delle veridicità delle notizie “qualche volta”.

sondaggi politici demopolis, notizie dubbiose

Il 70% dichiara inoltre di essere principalmente interessato ai fatti che avvengono nella propria città o regione, il 67% ai fatti che riguardano l’Italia mentre una minoranza, il 42%, ai fatti che riguardano l’Europa e il resto del mondo.

sondaggi politici demopolis, interesse informazione

La funzione del giornalismo rimane comunque importante e fondamentale per il 73% dei giovani italiani. Il 70% dice di essere interessato al giornalismo di inchiesta e di denuncia.

sondaggi politici demopolis, funzione giornalismo
sondaggi politici demopolis, giornalismo inchiesta

Sondaggi politici Demopolis: nota metodologica

L’indagine è stata condotta dall’Istituto Demopolis, diretto da Pietro Vento, per l’Ordine dei Giornalisti dall’11 al 18 gennaio 2019 su un campione stratificato di 1.000 intervistati, rappresentativo dell’universo della popolazione italiana fra i 18 ed i 29 anni, in occasione del Premio Mario e Giuseppe Francese. Supervisione della rilevazione demoscopica di Marco E. Tabacchi. Coordinamento di Pietro Vento, con la collaborazione di Giusy Montalbano e Maria Sabrina Titone.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

ultima modifica: giovedì, 24 Gennaio 2019