Multa senza foto: quando è necessaria e come farla annullare

Pubblicato il 22 Maggio 2019 alle 12:54 Autore: Claudio Garau

Cosa dice la legge in merito ai casi di emissione di multa senza aver depositato le foto attestanti l’infrazione? come può comportarsi il guidatore?

Multa senza foto: quando è necessaria e come farla annullare
Multa senza foto: quando è necessaria e come farla annullare

Ci si potrebbe domandare se un automobilista che, per distrazione, passi con la propria automobile in una zona ZTL (zone a traffico limitato), debba poi, in ogni caso, sostenere i costi della relativa multa, anche nella circostanza in cui il Comune non compia il deposito della foto con la targa dell’auto in oggetto. Vediamo cosa dice la legge in proposito e se è possibile chiedere l’annullamento.

Se ti interessa saperne di più sulla rateizzazione della multa, clicca qui.

Multa senza foto: come funziona l’area ZTL?

In un momento storico in cui l’emissione delle multe sta avendo una crescita esponenziale, almeno nelle aree cittadine, diventa importante per l’automobilista capire in quali casi, ricorrono gli estremi per ottenerne eventualmente l’annullamento. Come nel caso in oggetto, è lecito che il guidatore si domandi se una multa senza foto depositata, sia da considerare illegittima, annullabile e quindi da non pagare. Fondamentalmente le aree ZTL sono tutte munite di telecamere, le quali fotografano e comunque registrano ogni spostamento dei veicoli a motore sulle suddette aree, in cui vige il divieto di circolazione alle auto.

Se ti interessa saperne di più sul pagamento della multa online, clicca qui.

Sanzione senza foto: è valida o illegittima?

A questo punto è lecito chiedersi se un automobilista deve comunque pagare una multa per violazione dell’area ZTL, anche laddove non sia stata depositata alcuna foto che documenti il fatto. Anche in questi casi, è di supporto la recente giurisprudenza, la quale ha affermato che la polizia municipale ha l’obbligo di scattare le foto, al fine di provare l’infrazione del guidatore. Pertanto, a detta dei giudici, è oggi da considerare illegittima e quindi annullabile, presso il giudice di pace, una multa per accesso in area ZTL, se il Comune, di seguito, non produce le foto che attestino le riprese compiute dalle telecamere sulla targa del conducente. La ragione non è complessa da cogliere: dopo la multa, l’amministrazione locale è comunque tenuta a provare la giustificazione della pretesa punitiva. Pertanto dovrà scattare le foto, depositarle e mostrarle, se richiesto, al conducente, anche prima della causa al giudice di pace. Se in giudizio, comunque, non sarà resa la foto in oggetto, scatterà in automatico l’annullamento della multa.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Claudio Garau

Laureato in Legge presso l'Università degli Studi di Genova e con un background nel settore legale di vari enti e realtà locali. Ha altresì conseguito la qualifica di conciliatore civile. Esperto di tematiche giuridiche legate all'attualità, cura l'area Diritto per Termometro Politico.
    Tutti gli articoli di Claudio Garau →