Chi è Stephanie Frappart: l’arbitro della Supercoppa Uefa 2019

Pubblicato il 2 Agosto 2019 alle 17:13 Autore: Guglielmo Sano

Stephanie Frappart designata come arbitro della Supercoppa Uefa 2019, è la prima donna a dirigere una finale di un torneo continentale

Chi è Stephanie Frappart: l’arbitro della Supercoppa Uefa 2019
Chi è Stephanie Frappart: l’arbitro della Supercoppa Uefa 2019

Uefa ad una svolta epocale: per la prima volta nella storia la finale di un torneo europeo maschile sarà arbitrata da una donna.

In realtà, tutta la terna arbitrale sarà a tinte rosa: assistenti di Stephani Frappart l’italiana ma residente in Francia – è arbitro in Ligue 2 – Manuela Nicolosi e l’irlandese Michelle O’Neal. Quarto uomo il turco Cuneyt Cakir, al Var ci sarà anche Massimiliano Irrati.  

Stephanie Frappart: un arbitro donna per la Supercoppa Uefa

Appuntamento al 14 agosto 2019, alla Vodafone Arena di Istanbul, casa del Besiktas, con la Supercoppa Uefa 2019 che vedrà contrapposti il Liverpool vincitore dell’ultima edizione della Champions League e il Chelsea detentore dell’Europa League, conquistata con Maurizio Sarri in panchina.

Per una volta però sotto i riflettori non ci saranno i giocatori ma l’arbitro: l’importante match, infatti, sarà diretto da Stephanie Frappart. È la prima volta che la finale di un torneo Uefa viene diretto da una donna (una donna, Nicole Petignat, ha già arbitrato delle partite delle eliminatorie di Europa League tra il 2004 e il 2009).

Il designatore degli arbitri della federazione l’italiano Roberto Rosetti ha commentato la scelta sottolineando come la Frappart abbia “dimostrato per anni che è una delle donne più brave ad arbitrare, non solo in Europa ma in tutto il mondo”.

L’arbitro dei record

Stephanie Frappart, classe 1983, originaria di Val-d’Oise, Ile de France, nel 2014 ha arbitrato la partita della serie B francese tra Niort e Brest, nessuna donna prima di lei aveva arbitrato un incontro della Ligue 2. Sarà direttore di gara anche ai Mondiali femminili del 2015 e agli Europei femminili del 2017, dopo aver arbitrato anche alle Olimpiadi del 2016, è il fischietto della finale del Mondiale femminile under 20 tra Spagna e Giappone del 2018.

Invece, quest’anno è stata l’arbitro di 4 partite tra cui la finale dei Mondiali Femminili giocati proprio in Francia tra gli Usa e l’Olanda che ha eliminato le sorprendenti azzurre. Qualche mese prima aveva raggiunto un altro storico traguardo: il 29 aprile 2019 è diventata la prima donna ad arbitrare un match della massima serie Transalpina, quello tra Amiens e Strasburgo (terminato col punteggio di 0 a 0).

SEGUI IL TERMOMETRO SPORTIVO ANCHE SU FACEBOOKTWITTER E TELEGRAM

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a redazione@termometropolitico.it

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →