Pubblicato il 28/09/2019 Ultimo aggiornamento: 30 Settembre 2019 alle 08:13

Legge di bilancio 2020: tassa sugli imballaggi e 5 miliardi da trovare

autore: Guglielmo Sano
Legge di bilancio 2020: tassa sugli imballaggi e 5 miliardi da trovare

Cominciano a circolare le prime indiscrezioni a proposito delle misure che saranno contenute nella Legge di bilancio 2020: tra queste potrebbe esserci anche una tassa sugli imballaggi.

Legge di bilancio 2020: gli effetti di una tassa sugli imballaggi

L’ipotesi al vaglio del governo sarebbe quella di tassare tutti gli imballaggi, in pratica, non solo quelli di plastica ma anche i contenitori in alluminio per esempio o le bottiglie di vetro. Non dovrebbe trattarsi né di un’imposta di consumo né di un’accisa in senso stretto: sostanzialmente potrebbe essere un importo variabile a seconda della quantità a carico dei produttori e degli importatori. Se alla fine dovesse essere modulata in tal modo, è chiaro che aumenterebbe anche il prezzo finale del prodotto.

Pensioni ultime notizie: “necessità riformare Legge Fornero”, parla Landini

Quindi, almeno in teoria, i consumatori dovrebbero essere disincentivati al suo acquisto: da una parte questi ultimi si indirizzerebbero verso scelte di consumo più ecologiche (e più convenienti), dall’altra, le aziende dovranno investire nella riduzione dell’impatto ambientale. Secondo il Sole 24 Ore i tecnici dell’esecutivo starebbe valutando la possibilità di tassare di 20 centesimi ogni chilogrammo di imballaggio a prescindere dal materiale utilizzato per realizzare la confezione dell’alimento.

Legge di Bilancio 2020: deficit al 2,2% e sconto Iva carta di credito?

Alla ricerca di risorse per finanziare una Legge di Bilancio “espansiva”

Ormai terminato il conto alla rovescia per la pubblicazione del Nadef, ovvero la nota di aggiornamento al Def, il documento con cui si dettano le linee guida che poi verranno esplicitate con la Legge di Bilancio: dopo un ritardo di qualche giorno dovrebbe essere pubblicato il prossimo 30 settembre.

Reddito di cittadinanza e Quota 100: Catalfo “non si toccano”

Al di là dell’attenzione che la prossima manovra dimostrerà alle tematiche verdi, a testimoniarlo anche gli incentivi per la rottamazione dei veicoli più inquinanti e gli sconti sull’acquisto di prodotti sfusi oltre all’eventuale introduzione della tassa sugli imballaggi, il governo è all’opera innanzitutto reperire 23 miliardi per disinnescare l’aumento dell’Iva. Ne servono almeno altri 5 per il taglio del cuneo fiscale, iniziativa che sta particolarmente a cuore al Conte bis.

Autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →