Reddito di cittadinanza: arrestati pusher col sussidio. La vicenda

Pubblicato il 14 Novembre 2019 alle 13:45 Autore: Guglielmo Sano
Striscia di cocaina
Reddito di cittadinanza: arrestati pusher col sussidio. La vicenda

Sono diversi i casi di “furbetti” del Reddito di cittadinanza che continuano a emergere da una parte all’altra dello Stivale; gli ultimi in ordine di tempo riguardano dei criminali dediti al traffico di droga.

Reddito di cittadinanza: il caso nel trapanese

Nel quadro dell’operazione denominata “Eden 3”, che ruota addirittura intorno alla figura dell’ultimo grande boss di Cosa Nostra Matteo Messina Denaro, è stato arrestato anche Nicolò Mistretta. Di 64 anni, originario di Campobello di Mazara, provincia di Trapani, è stato accusato dalle Fiamme Gialle di trafficare cocaina sulla rotta Italia-Spagna. D’altra parte, nel corso degli accertamenti è emerso come il Mistretta percepisse, sin dallo scorso aprile, il Reddito di Cittadinanza.

Reddito di cittadinanza: scoperto pasticciere in nero, la vicenda a Trapani

All’uomo che ufficialmente non ha un’occupazione e su cui tra l’altro pesano ben due sentenze di condanna sempre per traffico di stupefacenti (risalenti però al 1998 e al 2001 e che, quindi, non pregiudicherebbero la sussistenza dei requisiti necessari per ricevere l’assegno) il beneficio economico era stato riconosciuto per un importo pari a 500 euro mensili. Le indagini sul sospettato trapanese dopo questa scoperta chiaramente si concentreranno anche sulla verifica della sua condizione patrimoniale.

Villaggio di Natale Milano 2019: sequestro della procura, le motivazioni

L’operazione in Calabria

Un altro recente caso di presunti spacciatori che a quanto pare, in parallelo all’attività criminosa, percepivano il Reddito di cittadinanza è stato segnalato in Calabria. Come nel caso siciliano riportato sopra, l’operazione è stata condotta sempre la Guardia di Finanza che ha arrestato 19 cittadini italiani di etnia rom nel quartiere “Ciampa di Cavallo” di Lamezia Terme, definitivo dagli investigatori “un vero e proprio centro di smistamento di stupefacenti” (soprattutto cocaina ed eroina).

Reddito di cittadinanza: scoperto falso avente diritto con la Porsche

Tra i fermati, otto ricevevano l’assegno relativo al beneficio. Anche qui, oltre ai provvedimenti relativi al reato di spaccio, gli accertamenti saranno volti a verificare la condizione patrimoniale degli indagati che lo percepivano.

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →