Mutuo febbraio 2020: analisi tassi del mese e quale conviene di più

Pubblicato il 7 Febbraio 2020 alle 11:00 Autore: Daniele Sforza

Una breve panoramica sui tassi relativi al mutuo febbraio 2020: quale conviene di più? E quali sono le ultime notizie sul tema?

Mutuo febbraio 2020 analisi tassi
Mutuo febbraio 2020: analisi tassi del mese e quale conviene di più

Febbraio 2020 – È ancora un buon momento, anzi ottimo, per accendere un mutuo. Complice un momento più che favorevole, a partire da quella fine del 2019 in cui abbiamo lasciato un costo del denaro basso e gli indicatori Euribor e Irs molto positivi, ritrovandolo poi quest’anno e, probabilmente, anche negli anni a venire. Gli istituti di credito cercano di accaparrarsi clienti promettendo offerte vantaggiose: questo stimola la concorrenza, ma contribuisce anche ad incentivare le persone ad accendere un mutuo, soprattutto i giovani, quelli under 35, agevolati da altri tipi di condizioni economiche.

Mutuo febbraio 2020: l’analisi del mese

Come ha spiegato Roberto Anedda di MutuiOnline, “in questo momento le banche approfittano per limare i tassi, continuando a farsi concorrenza, per cui le offerte disponibili sono ottime” e anche tutte le condizioni si dimostrano convenienti.

Mutui garanzia di stato e surroga: come funziona e quando si fa

I segnali positivi provengono pertanto dalla riaccensione di un settore determinato soprattutto dai tassi bassi. Tramite la riduzione dei tassi fissi, la surroga è diventata ancora più appetibile, con focus sul risparmio finale per il contribuente. Per il momento il trend è positivo, complice anche il superamento delle fasi di incertezza causate dal governo e in particolare dalla finanziaria.

Ma a spingere la corsa dei mutui sono i tassi molto bassi. Anedda fa l’esempio di un tasso fisso con durata ventennale, che può produrre meno di 8 mila euro di interessi. Ovviamente tutto dipende dalla durata del mutuo e anche dalla percentuale di finanziamento, ma i tassi restano decisamente bassi (massimo a 1,30% per una durata trentennale). Resta comunque valida la tesi del mutuo a tasso fisso, più conveniente di quello a tasso variabile, anche perché la differenza attuale tra i due tassi al momento è relativa e a lungo andare, nonostante le buone prospettive, il tasso fisso resta sempre la soluzione ideale, soprattutto per mutui di lunga durata.

Estinzione mutui: quando non conviene farla e perché

Mutuo febbraio 2020: le migliori offerte per gli under 35

Intanto i giovani under 35 possono dare uno sguardo alle migliori offerte dei mutui sul mercato, vista la possibilità di fruire di condizioni agevolate. Facile.it ha individuato tre promozioni attualmente interessanti:

  • Mutuo Giovani di Intesa Sanpaolo: diversi piani base, mutuo a tasso fisso, prime rate composte da soli interessi, nessuna restrizione legata alla tipologia di lavoro e flessibilità nei piani di rimborso. Possibile anche la richiesta di un mutuo 100%.
  • Mutuo Mediolanum Young di Banca Mediolanum: piani di rimborso fino a 30 anni, possibilità di sospendere le rate del mutuo fino a un massimo di 6, vantaggi nella riduzione dello spread quando il loan to value è superiore al 60%.
  • Mutuo Carige Giovani di Banca Carige: rate più basse per il primo triennio, piano di rimborso flessibile fino a 30 anni, possibilità di scegliere tra tasso fisso e tasso variabile, opzione di sospensione di 6 rate per massimo 3 volte.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →