Detrazioni fiscali e risparmio energetico 2020: nuovo portale richiesta online

Pubblicato il 21 Marzo 2020 alle 16:41
Aggiornato il: 25 Marzo 2020 alle 23:31
Autore: Guglielmo Sano

Detrazioni fiscali: nuovi portali Enea per effettuare la richiesta e trasmettere i dati relativi riqualificazione energetica e ristrutturazione edilizia

Monete
Detrazioni fiscali e risparmio energetico 2020: nuovo portale richiesta online

Detrazioni fiscali: online i portali Enea per effettuare la richiesta e trasmettere i dati relativi a lavori di riqualificazione energetica e ristrutturazione edilizia per l’anno d’imposta 2019.

Nuovo decreto Coronavirus: ordinanze regionali e Ministero della Salute

I due nuovi portali Enea

L’Enea mette a disposizione dei contribuenti due portali online per richiedere le detrazioni fiscali relative agli interventi di riqualificazione energetica e ristrutturazione edilizia per l’anno di imposta 2019.

Ecco gli indirizzi internet:

1) https://detrazionifiscali.enea.it

2) www.acs.enea.it

Sulle stesse pagine si precisa che le pratiche dovranno essere fatte pervenire entro 90 giorni dalla data di fine dei lavori. Detto ciò, l’Enea ha messo ha creato una “finestra per il cittadino” all’indirizzo www.acs.enea.it/contatti: tale servizio permette di mettersi in comunicazione, via mail, con l’ente per trovare risposta a quesiti di carattere tecnico in merito alle suddette detrazioni fiscali nelle giornate di lunedì e mercoledì, dalle ore 12 alle ore 15.

Corona ultime notizie: picco rimandato di due settimane, parla Borrelli

Le detrazioni fiscali che si possono richiedere

Le detrazioni fiscali che si possono richiedere attraverso i portali Enea sono quelle previste nel quadro di Ecobonus e Bonus Casa. Sono detraibili al 50% in base al Bonus Casa gli interventi relativi a strutture edilizie, infissi, impianti tecnologici e, in determinati casi, l’acquisto di elettrodomestici.

Bollette luce, gas e acqua: sospensione per coronavirus, ecco chi riguarda

Questi alcuni degli interventi che è possibile portare in detrazione grazie all’Ecobonus e le rispettive aliquote: serramenti, infissi, schermature solari, caldaie a biomassa e a condensazione (50%), riqualificazione globale edifici, pompe di calore, coibentazione involucro (65%), interventi su parti comuni dei condomini (70%-85% a secondo della superficie interessata ed eventualmente dalla qualità della riduzione del rischio sismico).

Soldi fermi sul conto corrente col coronavirus, cosa fa la banca?

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →