18/09/2013

Indipendenza Veneto, rinviato in commissione il referendum proposto da Zaia

autore: Livio Ricciardelli

Indipendenza Veneto, rinviato in commissione il referendum proposto da Zaia

Il sogno dell’indipendenza del Veneto non è mai tramontato tra i leghisti. A ridare nuova linfa al progetto del Carroccio ci ha pensato ieri sera il presidente della Regione, Luca Zaia, durante il dibattito in Consiglio regionale dove si discuteva del caso. Il governatore ha chiesto ai consiglieri a non rinviare il voto spiegando che “il parere non è vincolante, non è nemmeno definitivo e non è stabile, ma provvisorio”. Sul tema, ha dichiarato Zaia, “il governo dovrebbe essere in fibrillazione perchè il Veneto sta per votare una proposta di referendum per l’indipendenza”.

La proposta di Zaia si è però infranta davanti ad un’inedita maggioranza di 29 consigliere del Pdl e del Pd che ha rinviato in commissione la proposta di referendum consultivo sull’indipendenza della Regione. Ma il governatore non demorde. “Il rinvio non è la tomba del referendum. Sono sicuro che tra qualche giorno la trattazione ritornerà  in commissione e io ci andrò personalmente per parteciparvi. Dopodichè – ha concluso Zaiai – la proposta tornerà sicuramente in Consiglio, dove registrerà un nuovo slancio”.

Autore: Livio Ricciardelli

Nato a Roma, laureato in Scienze Politiche presso l'Università Roma Tre e giornalista pubblicista. Da sempre vero e proprio drogato di politica, cura per Termometro Politico la rubrica “Settimana Politica”, in cui fa il punto dello stato dei rapporti tra le forze in campo, cercando di cogliere il grande dilemma del nostro tempo: dove va la politica. Su Twitter è @RichardDaley
Tutti gli articoli di Livio Ricciardelli →