Sondaggio Ipsos per Ballarò: per gli italiani l’instabilità politica alla base degli squilibri di bilancio

Pubblicato il 27 Settembre 2013 alle 11:43 Autore: Francesco Anania
sondaggio ipsos

Sondaggio Ipsos per Ballarò: per gli italiani l’instabilità politica alla base degli squilibri di bilancio

Il sondaggio realizzato da Ipsos e presentato come ogni martedì durante Ballarò, accanto alle intenzioni di voto, ha indagato anche questa settimana le opinioni degli italiani riguardo l’attualità politica.

In primo luogo, è di questi giorni la notizia dello sforamento del tetto del 3% del rapporto deficit/pil da parte dell’Italia. Di fronte alla domanda su chi o cosa fosse il maggior responsabile di questa situazione, oltre i due terzi ha ritenuto che ciò sia colpa dell’instabilità politica, mentre circa un 20 per cento ha distribuito le responsabile fra i partiti e soltanto il 4% ha indicato Letta. Per rientrare nei parametri, nel confronto fra due ipotesi, ovvero la reintroduzione della seconda rata IMU e l’aumento dell’IVA, una larga maggioranza (58%) preferirebbe la prima soluzione.

sondaggio ipsos

sondaggio ipsos

Passando alle opinioni sugli attori politici del momento, il confronto fra Matteo Renzi ed Enrico Letta finisce in parità o quasi, con il 39% che ha più fiducia del premier e il 38% del sindaco di Firenze. Operando lo stesso confronto fra Berlusconi e Alfano, fra tutti la spunta il vicepremier Alfano (32%) contro il 25% dell’ex Cavaliere, anche se nell’elettorato PDL ispira più fiducia Silvio Berlusconi. Rispetto alle capacità politiche dei maggiori leader italiani, per gli intervistati il più sopravvalutato risulta essere Silvio Berlusconi (31%), “testato” a lungo dagli italiani come Presidente del Consiglio, seguito da Beppe Grillo (22%), mentre Renzi, Letta e Alfano rimangono fra il 13 e il 10 per cento.

sondaggio ipsos

sondaggio ipsos

sondaggio ipsos

Anche nell’attuale contesto politico ed economico, per il 47% risulta comunque meglio un Governo vicino alla propria parte politica, mentre un 40% propende per le larghe intese, anche se differenti da quelle che si vanno a delineare in Germania dopo le elezioni di domenica. Infine, la forza politica che più ha causato irritazione nell’elettorato negli ultimi mesi risulta essere per una percentuale significativa e vicina alla metà degli intervistati (44%) il Movimento 5 Stelle, del quale probabilmente non è piaciuta la totale indisponibilità a prendersi responsabilità di governo e a collaborare. Un quarto ha scelto inoltre il PDL, mentre il 18% ha indicato il PD.

sondaggio ipsos

sondaggio ipsos

 

Per commentare su questo argomento clicca qui!

L'autore: Francesco Anania

Classe ‘84, si laurea in Politica e Istituzioni Comparate all’Università degli Studi di Milano. Successivamente consegue il Master in Fonti, Strumenti e Metodi per la Ricerca Sociale presso la Facoltà di Scienze Statistiche dell’Università La Sapienza di Roma e accumula esperienze in diversi ambiti, lavorando tra l’altro presso l’istituto di ricerche Ferrari Nasi & Associati e in Regione Lombardia. Ha pubblicato una raccolta di poesie ed è appassionato di politica, world music e calcio. Collabora con Termometro Politico dal 2013.
    Tutti gli articoli di Francesco Anania →