•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 11 agosto, 2015

articolo scritto da:

Riforme, il ministro Martina avverte: “Chi spacca il Pd fa un piacere alle destre”

Il ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina

L’argomento riforme è sempre più scottante. L’aria nel Pd resta elettrica. Il ministro Martina, tra i più volenterosi a cercare il dialogo, si è visto rispondere picche dalla minoranza Pd. Quest’ultima resta ferma nel volere il Senato elettivo e replica, ai tentativi di apertura al dialogo, con il solito Vannino Chiti: “Se non si vuole Senato elettivo, si dia vita al Bundesrat”. Intanto qualcuno paventa il rischio scissione nel Pd e Martina avverte: “Si fa un piacere alle destre”.

Martina: “Pd deve presentarsi unito”

Il ministro delle Politiche agricole Martina crede ancora nella possibilità di un dialogo: “Il Pd deve presentarsi unito a questo passaggio fondamentale”. Intervistato da La Stampa, risponde alla provocazione di Chiti: “Ai tre senatori che hanno avuto reazioni sferzanti direi di evitare battute e guardare al merito: Chiti nel 1996 c’era, gli ricordo che la proposta del ddl Boschi è coerente con le tesi dell’Ulivo del 1996”.

“Ad un passo dal superamento del bicameralismo perfetto”

Martina fa riferimento alla tesi numero 4 del programma dell’Ulivo: “Il Senato dovrà essere trasformato in una Camera delle Regioni, composta da esponenti delle istituzioni regionali che conservino le cariche locali”. Il ministro sottolinea: “Siamo arrivati ad un passo dal traguardo storico del superamento del bicameralismo perfetto, non possiamo fermarci”.

Il ministro delle Politiche agricole Martina

La minoranza Pd preme per modificare l’articolo 2 del ddl Boschi. Martina rintuzza: “Siamo ad un metro dalla meta, non possiamo ricominciare da capo: è già successo troppe volte, anche quando il centrosinistra governava”.

“Farò di tutto per tenere unito il partito”

Qualcuno paventa che dietro la ferma opposizione della minoranza Pd ad ogni tentativo di mediazione ci sia la volontà di uscire dal partito. Il ministro: “Non voglio nemmeno pensarlo. È troppo grande e importante il progetto del Pd”. E avverte: “Farò di tutto per tenere unito il partito”.

“Dobbiamo essere all’altezza della domanda di cambiamento”

La minaccia del Vietnam parlamentare echeggia ancora nelle menti di tutti. Questo ed altri toni sono fermamente respinti dal ministro che anzi sottolinea: “Dobbiamo essere all’altezza della domanda di cambiamento che l’Italia ci ha rivolto: se il Pd voterà la riforma costituzionale che, dopo anni di discussioni, mette la parola fine al bicameralismo perfetto, nasce la Terza repubblica per davvero”.

Tenere unito il partito deve essere anche l’obiettivo di Renzi. “Ma ciascuno di noi ha responsabilità non irrilevanti. Io non ho votato Renzi al congresso, ma voglio cambiare il Paese” precisa il minstro.

Marcucci: “Ci  appelliamo a tutte le forze politiche”

Intanto, il senatore Pd Andrea Marcucci, rivolge dalle pagine de L’Avvenire il suo monito ai partiti di opposizione: “Ci appelliamo a tutte le forze politiche. Forza Italia proprio nell’agosto scorso votò insieme al Pd la riforma costituzionale. Ho molta stima di Paolo Romani, in Senato il gruppo ha mantenuto sempre posizioni di grande equilibrio”.

Marcucci avverte: “A Palazzo Madama per fortuna non c’è Renato Brunetta. I numeri ci saranno, ne sono certo. Se il ddl Boschi non dovesse passare, non restano che le elezioni anticipate”.

“Non sarà possibile andare avanti così”

Sulla paventata ipotesi di una scissione, il senatore dem: “Io credo e spero che i dissidenti dem non escano, si condannerebbero all’irrilevanza. Devo anche dire che non sarà possibile andare avanti come negli ultimi mesi. Vanno sottolineate e applicate le regole minime di convivenza civile e democrazia del partito”.

Chiti: “Si dia vita al Bundesrat

Dal canto suo, la minoranza Pd risponde ancora con le parole del senatore Vannino Chiti: “Se non si vuole il Senato elettivo l’alternativa per un’intesa esiste. L’ho detto anche intervenendo nella commissione Affari costituzionali: si dia vita al Bundesrat, ma a quello vero, formato dai rappresentanti dei governi regionali, con voto unitario, con competenze e procedimento legislativo quali quelli esistenti nella Germania federale”. Sul riferimento tedesco, Chiti ricorda: “La legge elettorale con cui si elegge la loro Camera non è certo iper maggioritaria come l’Italicum”.

Fornaro e Pegorer difendono tesi Ulivo

Sempre dalla minoranza Pd, arriva la nota dei senatori Federico Fornaro e Carlo Pegorer che rispondono al ministro Martina sulle tesi dell’Ulivo: “Non ci ricordiamo eguale foga neo-ulivista a sostegno della battaglia condotta dalla minoranza PD contro l’Italicum. Eppure nella tesi n.1 dell’Ulivo era espressa una chiara preferenza per il collegio uninominale a doppio turno di tipo francese: un modello lontano anni luce dai capolista bloccati in 100 collegi e dalle 10 pluricandidature della nuova legge elettorale”.

Fornaro e Pegorer avvertono: “Siamo certi, comunque, che a settembre sentiremo forte e chiaro il richiamo alla coerenza a Renzi per il rispetto delle tesi dell’Ulivo sulla tassazione immobiliare: quanto di più distante dalla recente proposta del Governo di abolizione totale dell’imposizione su tutte le prime case, che nei fatti realizzerebbe quella ingiusta redistribuzione dai meno abbienti ai più ricchi, così fieramente contestata dalla tesi n. 41 dell’Ulivo 1995”.

 


Referendum, Sgarbi: “Ha vinto Renzi. Ecco perchè” – CLICCA IL VIDEO

Referendum, Sgarbi: "Ha vinto Renzi"

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

118 comments
Giorgio Cozzolino
Giorgio Cozzolino

Ma cosa dice Illustrissimo Ministro, state cercando ad ogni costo di rifare il patto del Nazareno, siete alleati con Ncd, svegliaaaa!!!! Ma come si fa a votare uno come lei che non sa nemmeno cosa dice....Per chiudere con tanti problemi lei pensa alla destra e alla sinistra....andiamo bene!

Stefano Sonlieti
Stefano Sonlieti

Ma quali #riforme ... l'unica riforma che dovere fare è #nonrubare e andarvene

Milena Ortalda Algostino
Milena Ortalda Algostino

Che domanda inutile. Un partito di governo scisso al suo interno favorisce i rivali, e' ovvio ed e' storia gia' avvenuta. Buon senso insegna a starci attenti, specie se i rivali sono populisti con forti derive a destra come Salvini e Grillo...... :(

Salvatore Bellino
Salvatore Bellino

Ma...se state facendo di tutto per accelelarla questa scissione...

Daniele Marani
Daniele Marani

Ci contiamo ........e si spera in nuove elezioni ! Prima che cancellino anche il diritto al voto

Maria Assunta
Maria Assunta

Caro ministro, ma lei ancora sta alle "destre" e alle "sinistre" ? Ma sta dormendo? La gente non va più a votare e lei non fa un profondo esame di coscienza sulla totale e assente proposta politica del vostro governo, che all'infuori di annunci e promesse tradite non verrà ricordato per nulla altro.

Ugo Bruschi
Ugo Bruschi

Ma nn solo.... \U0001f602\U0001f602\U0001f602\U0001f602

Adriano Boni
Adriano Boni

Ma la destra siete voi..del PD Quale sinistra..quei 4 cani sciolti ex pc.ds,margherita.ulivo..infatti si sono ubriacati s forza di cambiare bandiera e partito..e sono finiti in bocca alla ex dc..e da li cosa possono fare? Stare zitti e mangiare come sanno fare bene i politici..di destra e sinistra..

Vej Grande
Vej Grande

Quindi fanno un piacere al ministro "expo"

Antonio Piarulli
Antonio Piarulli

chi spacca il pd,otterrà la medaglia,per aver salvato la Costituzione della Repubblica Italiana.Indirò un premio che verrà formalmente conferito in forma pubblica.

Stefania Pellerucci
Stefania Pellerucci

Non c'è bisogno di spaccarlo ....le state favorendo di già senza spaccature! Siete proprio un branco di ciucci!!

Rosario Napoli
Rosario Napoli

un caro saluto, se puoi iscriviti e/o[se sei già iscritto] aggiungi un po di tuoi amici al gruppo https://www.facebook.com/groups/707490519287382/ mi aiuti a farlo conoscere e crescere, ci scrivo cose interessanti e analisi originali. Per adesso è un gruppo di opinione e pensiero . Magari se arriveremo a 500 mila iscritti possiamo valutare di fare un partito nazionale dei disoccupati e precari; se mi aiutate chissà che non ci riusciamo a fare questa cosa nobile con la "mission" di contribuire a ridurre a zero la disoccupazione . esiste la funzione aggiungi persone al gruppo , puoi invitare direttamente tu i tuoi amici al gruppo; valuta tu come meglio credi non basta ringraziarti grazie di cuore

Claudio Bonaccorso
Claudio Bonaccorso

avete rotto il c.. con queste dx e sx, siete degli opportunisti delle poltrone e del brne del paese e dei cittadini non vi frega un brl nulla.Puntate alle pensioni doro, arraffate incarichi e guadagni e non fate un bel nulla. Speriamo che cada il più velocemente possibile questo governo, si è già visto chi lavora x Noi

Diego Rifici
Diego Rifici

Sei solamente lo zerbino del pagliaccio. De sciacquarti la bocca, prima di parlare di sinistra. Servo del sistema

Michelangelo Turrini
Michelangelo Turrini

se spaccano il PD, prima di tutto fanno un piacere al popolo italiano, perchè finalmente questo governo parassita cadrebbe e si tornerebbe subito al voto.

Franco Frank
Franco Frank

L unica certezza è che farà crescere a Grillo

Franco Frank
Franco Frank

La minoranza per ,deve intralciare il lavoro degli altri,speriamo che se ne vadano,per quello che servono

Carlo Sottile
Carlo Sottile

cosi' daranno piu' spinta al governo Renzi. l'opposizione di dx non e' pronta ed e' piu' divisa della sx. speriamo succeda cosi' avremmo finalmente delle riforme costituzionali

Vincenzo D'Urzo
Vincenzo D'Urzo

E' un PD fatto per governare. Che si fa mediando con le posizioni che non sono esattamente a sinistra: l'importante è che i provvedimenti presi siano in quella direzione. Un PD di sinistra ortodossa sarebbe l'ennesimo partitino di rappresentanza in Parlamento, che già bastano e avanzano. E che contano, in pratica, quanto il molto più nutrito gruppo del M5S tanto alla moda ogi: contro tutto e tutti per non cambiare niente, come direbbe Giuseppe Tomasi da Lampedusa!!!!

Francesco Cossu
Francesco Cossu

io invece vi spaccherei il culo , pezzi di merda !!!

Marco Angius
Marco Angius

Fanno finta di litigare ma poi votano le stesse cose falsi

Stefano Valenti
Stefano Valenti

Giusto. Come fece Renzi, quando si fece eleggere candidato alla provincia di Firenze con i voti di CL, o come quando violò pubblicamente le regole delle elezioni per designare il leader del centrosinistra, o come quando tramava per far fallire la candidatura di Prodi alla presidenza della repubblica, o come quando fece le scarpe al presidente del consiglio espresso dal suo stesso partito, Enrico Letta.

Alessandro Mori
Alessandro Mori

E i ministri si dovrebbero preoccupare dell'Italia, non della sorte dei partiti...

Michele Grassi
Michele Grassi

Già...persone serie che sono brave solo a fare i comizi ma in realtà poi non fanno nulla di concreto

Franco Baldan
Franco Baldan

mi sembra mche il segretario ,alimenti continuamente la divisione , a te non sembra ????

Bruno Barbieri
Bruno Barbieri

Ma una sinistra onesta, trasparente, riformista, che abbia a cuore l'interesse dei cittadini Onesti, che combatta Evasione, Corruzione, Sprechi e Privilegi sarà sempre un'utopia????? Allora resteremo sempre questa Italietta piena di italioti.

Giuliana Troni
Giuliana Troni

Lo dovrebbe capire in primis il ducetto fiorentino, arrogante, saccente e pieno di boria...già ma lui ha in mente solo di governare con gente succube e senza volontà tipo Alfano....

Angelo Rega
Angelo Rega

ma va a casa cretino!!! allora chi ha spaccato il PDL ha fatto un favore alle sinistre?? provate a proporre idee e progetti per lo sviluppo sociale ed economico dell'Italia invece di dire sempre le solite fesserie..

Michele Cetta
Michele Cetta

Ma perchè Sacconi,Verdini e Giovanardi, grazie ai quali fai il ministro, sono di sinistra?

Francesco Ceserani
Francesco Ceserani

È più a DX delle DX anzi è molto peggio perché è della Finanza.

Lucente Michele
Lucente Michele

Per due anni ha pensato all'Agricoltura.......ora lo mandano in giro a parlare di politica.......una faccia diversa????