•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: domenica, 17 marzo, 2013

articolo scritto da:

L’ira di Grillo: “Via dal Movimento chi ha tradito”

trasparenza

I 14 voti in più con i quali Pietro Grasso è stato eletto presidente del Senato hanno (forse) un padre. Il M5s. Sarebbero arrivati da una parte di loro i voti decisivi che hanno permesso all’ex procuratore antimafia di salire sullo scranno di Palazzo Madama. Una divisione in piena regola. La prima all’interno del monolitico Movimento gestito da Beppe Grillo. Che, infatti, viste le prime crepe, è corso ai ripari scrivendo un duro post sul suo blog.

[ad]Via i traditori – Il leader dei Cinque Stelle ha dapprima criticato il voto segreto “ll voto segreto non ha senso, l’eletto deve rispondere delle sue azioni ai cittadini con un voto palese”. Poi con un sillogismo tutto suo ha continuato: “Se questo è vero in generale, per il MoVimento 5 Stelle, che fa della trasparenza uno dei suoi punti cardinali, vale ancora di più”. Infine l’invito ai suoi: “Per questo vorrei che i senatori del M5S dichiarino il loro voto”. L’intervento si conclude poi con un aut aut a chi ha tradito: “Nel “Codice di comportamento eletti MoVimento 5 Stelle in Parlamento” sottoscritto liberamente da tutti i candidati, al punto Trasparenza è citato: Votazioni in aula decise a maggioranza dei parlamentari del M5S. Se qualcuno si fosse sottratto a questo obbligo ha mentito agli elettori, spero ne tragga le dovute conseguenze”. Alla prima vera decisione politica, il Movimento si è già spaccato.

trasparenza

Le prime conferme – Intanto a confermare il voto di alcuni Cinque Stelle a favore di Grasso, ci pensa Francesco Campanella senatore grillino. Certo. “Le posso dire – rivela Campanella al sito d’informazione online Linkiesta – che c’è stato un gruppo di noi che ha votato per Grasso”.


Referendum, Sgarbi: “Ha vinto Renzi. Ecco perchè” – CLICCA IL VIDEO

Referendum, Sgarbi: "Ha vinto Renzi"

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

16 comments
nessuno
nessuno

Chiedo venia . Non ricordo in quale altro Blog ho detto la mia ,.- Nella Costituzione gli eletti dal popolo . rispondono al popolo e non al partito tantomeno al "Capo" che dice si vota questo, o si vota quest'altro. O non si vota nessuno. !!! "PUZZA" lontano un miglio di "scuderia" - I Cittadini che li hanno votati devono accettare il "Capo"-??? Per questo è stata fatta la legge "porcata" con il potere di nominare una quantità dei NON ELETTI.!!! Ubbidienti al BOSS.!!! (un risiduato della morale da cacciare fuori dal parlamnto) Tra questo fare della Camorra e la Mafia non c'è alcuna differenza "Morale" . Per venti anni è stato conquistato il Parlamento.!!! GRILLO.??? E' addietrato (arretrato).!!!

gabriele
gabriele

Sono + che sicuro nel ritenere gli eletti del 5 stelle,siano tutti dei sinistrati,e dei centri sociali comunisti,in quanto nessuno li avrebbe scelti come candidati ne il P.D E PDL e hanno avuto la possibilità grazie a GRILLO,ma la faccia sporca dei traditori si è gia vista,VIA DAL STELLE traditori

Paolo Bertoldi
Paolo Bertoldi

mi sembra che stai rosicando........ ma la domanda sorge spontanea: questo sentimento verso chi o cosa nasce? cosa è cambiato nella tua vita e nella mia?????

gianluigi
gianluigi

...nn dimentichiamo le sue affermazioni di Grillo su Provenzano, sulla mafia che "non strangola"...mi sarebbe piaciuto vederlo ieri a Firenze...forse sarebbe riuscito a digerire meglio quei due discorsi di elevatissima e vissuta tensione morale che hanno pronunciato i presidenti delle due camere. Questa svolta mi fa ben sperare nel futuro della nostra Repubblica...nella fine delle urla che han ben poco (IMHO naturalmente) di autenticamente rivoluzionario; qui, vedo i segni del cambiamento che assume il carattere culturale che contraddistingue qualsiasi rivoluzione. L'incipit della bella analisi di Michele Ciliberto (cosa c'è dietro Grillo; L'Unità 13/3) separa Grillo dal Movimento5S; ho sempre strenuamente sostenuto la stessa cosa e sono fermamente convinto che le strade del Movimento e della parte migliore del PD (che nn manca) siano destinate ad incontrasi. E questo sarà possibile quando il Movimento riuscirà a liberarsi della presenza ingombrante del suo catalizzatore megafono e dello stratega (un po' inquietante) così come il PD deve scrollarsi di dosso le distorsioni che si sono accumulate dalla sua fondazione, quando ognuna delle anime in esso confluite nn hanno "voltato le spalle" al loro passato. Devo confessare che i prodromi del movimento li avrei visti ben avviati verso la Rivoluzione Culturale (battesimo di Dario Fo') se avessero tenuto in pugno un "libretto rosso" di Stephan Hessel (Indignatevi)...o Pietro Ingrao (Indignarsi non basta)...o i volumi de La Methode dello straordinario filosofo della complessità Edgar Morin. E invece vedo il videoclip della Casaleggio Associati sulle farneticanti visioni di Gaia... Forza 5s e forza PD...con voi può nascere la nuova democrazia!

giuseppe
giuseppe

come sempre i nostri avi ci avevano visto giusto quando hanno scritto la carta costituzionale. la prevaricazione del pensiero personale nel essere giusto ,non scontra con l'essere eletto in un movimento o in un partito politico. l'elezione ieri dei presidenti delle due camere e un atto che riguarda i n quel caso alla piena autonomia del eletto. non essendoci maggioranze qualificate uscite dalle urne gli eletti in questo momento hanno il dovere di confluire in rispetto alla richiesta di consenso verso quei punti che le varie forze politiche hanno nei loro programmi.se si crede nel rispetto delle regole tutto questo chiacchiericcio non serve.chi ha per legge avuto sia per poco la maggioranza di suffragio abbia l'onere di proporre ,e non si facciano giochetti che andrebbero contro il consenso chiesto.quel bellissimo articolo della costituzione che rende indipendente l'eletto dopo la sua elezione serve proprio in questo caso percè proprio oggi questo deve dare o no il consenso a proposte programmatiche per l'interesse del paese e non del proprio segretario o movimento o partito. se cambiamento vogliamo allora esercitiamo in pieno i diritti e i doveri che la carta costituzionale ci da. caro grillo quando hai scelto di candidare il movimento al giudizio del popolo,hai accettato le regole democratiche che esso comporta. minacciare i tuoi parlamentari fa diventare te un eversivo e coì diventi peggio di chi tu giudichi. se hai intenzione di voler diventare l'unico trovati un isola deserta e li fondsa la repubblica di grillo e auguri. rispetto per chi sofre e sopratutto rispetto della nazione che tu dici di difendere.oggi tutto ciò che e convergente per il bene del paese deve essere votato e sottoscritto. quando democraticamente cambierete la legge elettorale in modo che dalle urne esca una maggioranza qualificata per governare mi spiace ma solo allora i tuoi discorsi sarenno seri fino ad allora il movimento e i partiti presenti alle camere oggi hanno il diver didare risposte a noi cittadini.giuseppe altamura Scrit

Nadia
Nadia

Continuo a ripetere che bisogna essere più flessibili, Grillo non deve adirarsi ma aspettare di vedere i risultati, qualcuno andava votato e tra Grasso e Schifani meglio Grasso, dobbiamo intervenire sulle proposte ma per poterle valutare qualcuno che le faccia dovrà pur esserci e se non nominiamo nessuno potevamo dirlo subito che ce ne andavamo col nostro 25% direttamente a giugno con nuove elezioni!

gianluigi
gianluigi

Penso tu abbia detto cosa molto sensata; se ricordo bene fu detto:"voteremo proposta per proposta". La reazione che leggo al voto di alcuni 5s mi fa sorgere il dubbio che se, ad es., l'abolizione del finanziamento ai partiti venisse proposto dal PD...si solleverebbero delle eccezioni....

fernando
fernando

A volte penso che sarebbe stato meglio votare Schifani al Senato e domani Berlusconi al Quirinale. Perchè il M5S vuole accontentarsi di quelel che per loro sono fotocopie? meglio prendersi gli originali DOC no? Mi dispaice solo che poi Silvio se lo cucca anche il resto degli italiani per "soli" 7 anni...

Danilo
Danilo

Secondo me che ho votato M5S, Grillo sta sbagliando, sta cadendo nella trappola mediatica tanto combattuta, i senatori che hanno votato Grasso "non hanno sostenuto il PD" hanno votato l'uomo non il partito, certi integralismi danneggiano il movimento anzichè rafforzarlo, che poi è quanto voluto da chi sta pompando tutta questa situazione a mio parere del tutto normale, non si può pensare che tutti gli eletti, sematori e deputati, siano sempre e solo telecomandati da ciò che viene deciso, su alcuni punti ci vuole anche l'intelligenza per lasciare libertà di decisione, vanno bene le linee generali del M5S che non devono essere travisate, ma bisogna anche saper gestire le situazioni, come in questo caso, bastava spegnere il fuoco con dichiarazioni adeguate, dicendo appunto che, al ballottaggio si dovevano scegliere due persone, non due partiti, per evitare l'elezione di Schifani si è lasciata libertà di coscienza ai senatori, liberi di votare scheda bianca o Grasso, sarebbe stata una vittoria grandiosa del M5S se Grillo avesse detto queste parole anzichè sbraitare contro, ho si prende coscienza che serve anche intelligenza nel gestire questa fase o sarà la fine del M5S

gianluigi
gianluigi

...un elettore 5S (come tanti altri) che mi da speranza...

Paolo Bertoldi
Paolo Bertoldi

Anche se io non sono un elettore del m5s, e non sono rappresentato in parlamento, ma credo nella politica con la p maiuscola, credo che l'articolo del Signor Danilo sia estremamente corretto e reale. Credo che certe volte le persone messe di fronte ad un bivio gioco forza devono usare la propria coscienza.

Pifoyde
Pifoyde

Nel suo invasamento Beppe Grillo tra Mafia ed Antimafia arriverà a non scegliere per non essere la stampella di nessuna delle due.

gianluigi
gianluigi

come ho detto più oltre, ricordando ciò che ha detto sulla mafia... mi verrebbe da dire che la stampella a qualcuno la fa...

salvato gennaro
salvato gennaro

Non vi era alcun dubbio sul comportamento ANOMALO dei grillini Essi hanno origine,in gran parte,sinistrorsa.Di questo passo il movimento è destinato a scomparire...ma chi occupa gli scanni deve fare il mea culpa:

rassegnato
rassegnato

secondo me le ipotesi possono essere solo due: 1) Grillo ha dichiarato che il M5S si sarebbe astenuto ma, sottobanco, ha dato mandato ad alcuni grillini di votare per Grasso per poi urlando "al tradimento"!!!! 2) se l'ipotesi uno non è vera e reale allora quel fenomeno di Grillo non deve meravigliarsi se alcuni dei suoi, dal momento che una volta eletti, non hanno vincolo di mandato, sono tornati "naturalmente" alle proprie origini di "sinistroidi" o "sinistrati" che dir si voglia!!!!! Grillo l'avrebbe già dovuto imparare con le esperienze pregresse che una volta eletti ed annusato l'odore del potere, alcuni o molti lo avrebbero mandato a fncl!!!!!!!

Mattia
Mattia

Votare per Grasso e non per Schifani vuol dire sinistroidi?!...vuol dire persone dotate di cervello e basta. Se non lo capisci, vuol dire che non fai parte di questo gruppo. continua pure a farti dire da Grillo cosa devi pensare.