• 5
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 19 marzo, 2018

articolo scritto da:

NoiPa cedolino marzo: online il pdf con lo stipendio

NoiPa cedolino marzo pdf online stipendio

NoiPa cedolino marzo: online il pdf con lo stipendio.

NoiPa ha pubblicato il cedolino dello stipendio di marzo 2018 sul proprio portale. Questo significa che gli amministrati di NoiPa potranno visualizzarlo online in pdf direttamente nella propria area riservata. Non è stata data al momento nessuna comunicazione ufficiale da parte del sistema, né sul proprio sito né sulla pagina Facebook, ma va detto che di mezzo c’era il weekend. Invece, come riporta InformazioneScuola, il cedolino di marzo potrebbe riservare qualche sorpresa (in negativo) per alcuni, con trattenute relative a ritenute previdenziali, addizionali regionali Irpef e addizionali comunali.

NoiPa cedolino marzo: niente arretrati per personale scuola

Come ampiamente previsto e anticipato, il personale della scuola non ha ancora diritto ad avere l’una tantum degli arretrati, né tantomeno gli attesi aumenti stipendio. Questi dovrebbero scattare a partire dal mese di aprile, visto che la procedura che porta alla firma definitiva sul contratto e quindi allo sblocco degli stipendi sta procedendo bene, ma non è ancora stata chiusa in via definitiva. Tutto rimandato al prossimo mese? Con ogni probabilità sì, anche se si attendono notizie e conferme ufficiali da parte di NoiPa a riguardo. Il portale ha infatti comunicato agli utenti che chiedevano lumi sugli aumenti legati al comparto scuola e a quello della sicurezza che avrebbe aggiornato la situazione al momento giusto; ovvero quando verrà dato l’ok definitivo, e pertanto quando si avranno tempistiche certe in merito.

NoiPa cedolino marzo: come accedere all’area riservata

Con i miglioramenti tecnici e funzionali del sito, l’area riservata ha subito un leggero cambiamento. La novità consiste prevalentemente nel codice captcha, un codice alfanumerico da copiare e digitare nell’apposito spazio. Finalizzato a incrementare la sicurezza degli utenti e i loro dati personali. La nuova schermata di accesso all’area riservata richiede 3 dati: il codice fiscale, la password e per l’appunto il codice captcha. Nella parte bassa della nuova area, sarà possibile accedere anche tramite Carta Nazionale dei Servizi o identità digitale SPID.

Qualora si sia dimenticata la password, il procedimento per recuperarla è piuttosto semplice. Sempre sulla schermata di accesso, sarà sufficiente cliccare sulla voce “Hai dimenticato la password?”. Quindi bisognerà inserire codice fiscale e codice captcha, oltre alla risposta alla domanda segreta che si è scelta in fase di registrazione. Alla casella di posta elettronica sarà dunque inviata una e-mail contenente la nuova password temporanea, che poi bisognerà modificare con una personale. Qualora invece si sia persa la e-mail, bisognerà rivolgersi personalmente al RID, ovvero al Responsabile dell’Identificazione del Dipendente. A lui spetterà il compito di modificare la vecchia e-mail con una attiva, per poi ripetere i passaggi sopraccitati ai fini del recupero della password.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Solidarietà al popolo ungherese

articolo scritto da: