Elezioni europee 2019: Bannon “populisti provocheranno terremoto a Bruxelles”

Pubblicato il 17 Maggio 2019 alle 16:59 Autore: Emilia Missione

Per le prossime elezioni europee l’ex consigliere di Trump prevede una schiacciante vittoria delle formazioni sovraniste e populiste

Elezioni europee 2019: Bannon "populisti provocheranno terremoto a Bruxelles"
Elezioni europee 2019: Bannon “populisti provocheranno terremoto a Bruxelles”

Per Steve Bannon, l’ex stratega del presidente degli Stati Uniti Donald Trump, le prossime elezioni europee porteranno a Bruxelles un vero e proprio terremoto politico grazie all’affermazione delle forze populiste e sovraniste.

Il politologo statunitense affida le sue previsione all’agenzia di stampa tedesca Dpa, a margine di un incontro con Joerg Meuthen, la capolista alle elezioni europee di Alternative fur Deutschland, il partito dell’ultra destra tedesca, alleato di Matteo Salvini nella nuova Alleanza dei popoli e delle nazioni.

Proprio questa nuova formazione potrebbe archiviare il tradizionale asse popolari-socialisti che da anni regge le fila dell’Europarlamento. Per Bannon, infatti, i partiti sovranisti, insieme a quelli populisti, arriveranno a conquistare tra il 33 e il 35% dei seggi della Plenaria. Una fetta di consenso fondamentale per costruire la futura maggioranza e per nominare, di conseguenza, il prossimo presidente della Commissione.

Il risultato del voto del prossimo 26 maggio, profetizza Bannon, sarà ancora più dirompente se si pensa che, appena due anni fa, l’elezione in Francia di Emmanuel Macron e la sconfitta di Marine Le Pen, avevano fatto pensare alla fine dei movimenti sovranisti e populisti. Ma, soprattutto in Francia, è stata determinante la rivolta dei gilet gialli che hanno riportato in auge alcuni istinti che sembravano sedati.

Elezioni europee 2019: Bannon “In Europa solo da osservatore”

A chi gli chiede dei suoi legami con i movimenti sovranisti europei, Bannon risponde allontanando qualsiasi ipotesi di collegamento. Dopo l’affaire della presunta scuola sovranista, che sarebbe dovuta sorgere nella Certosa di Trisulti, in provincia di Frosinone, il politologo ammette di viaggiare spesso nel Vecchio continente ma solo da “osservatore”.

Per Bannon, i sovranisti europei “non avevano bisogno di alcun aiuto. Sanno esattamente cosa fare. Sanno esattamente come motivare la loro base e sono molto concentrati su questo“.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it