•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 27 ottobre, 2009

articolo scritto da:

Primarie PD analisi del voto / 2 – ISTRUZIONE: i laureati premiano Marino, Franceschini piace ai diplomati, Bersani cresce tra i meno istruiti

Primarie PD analisi del voto / 2 – ISTRUZIONE: i laureati premiano Marino, Franceschini piace ai diplomati, Bersani cresce tra i meno istruiti

 

Primarie PD, analisi del voto / 2 - ISTRUZIONE: i laureati premiano Marino, Franceschini piace ai diplomati, Bersani cresce tra i meno istruiti

Dopo l’analisi del voto alle primarie per fasce d’età, proseguiamo con le evidenze che escono incrociando le nostre rilevazioni pre-elettorali e i dati nazionali di scrutinio.

[ad]La distribuzione del voto ai tre candidati (Bersani, Franceschini e Marino) in base al livello di istruzione non stupisce più di tanto.

Bersani, che come detto è prevalso nettamente tra i votanti maturi, intercetta anche il voto dei meno istruiti – le due variabili sono, per ragioni storiche, intrecciate -: la sua prestazione nei segmenti con titoli di studio più elevati è omogenea (53-54%), mentre si avvicina al 60 per cento nei livelli di istruzione bassi.

Franceschini ha – ancora, come già nella distribuzione per fasce d’età – un andamento altalenante, ma è premiato soprattutto dai diplomati (+3% sul risultato generale).

La candidatura di Ignazio Marino, che come visto ha ottenuto i suoi risultati migliori nelle città, nel Centro-Nord e tra gli elettori giovani, riceve il favore soprattutto dei votanti più istruiti: supera il 14 per cento tra chi ha una laurea, mentre raggiunge a fatica il 9% tra chi si è fermato dopo le scuole elementari o medie.

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Giuramento della Palla avvelenata

Giuramento della Palla avvelenata

articolo scritto da: