•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: giovedì, 4 aprile, 2013

articolo scritto da:

Primo strappo nel M5s, un deputato: “Non siamo automi”

Non tutti i parlamentari Cinque Stelle la pensano come Grillo. In un’intervista alla Stampa, Tommaso Currò, deputato siciliano del M5s, spiega di non essere d’accordo con la linea “no a tutti i partiti” perseguita dal Movimento. “Col Pd ci sono sensibilità in comune. Io sono convinto che un confronto fosse, e sia, necessario. I giorni passano e il Paese soffre – spiega Currò – Non si può stare ad aspettare lo sfascio.Occorre invece discutere, intervenire. Sarebbe tutto più facile se il Pd avesse la forza di rinunciare a Bersani”.

[ad]Uno strappo in piena regola, quello del deputato siciliano, che arriva il giorno dopo il post polemico di Grillo “Perché hai votato M5s?”. “Noi parlamentari non siamo automi, e nemmeno bambini – continua Currò –  Nessuno ci può svuotare della nostra personalità politica, diversamente diventiamo schiavi di un manovratore e se andiamo avanti così questo dubbio si cristallizzerà. Con Grillo e soprattutto con Casaleggio. Io non sono uno schiaccia bottoni per conto terzi”.

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Giuramento della Palla avvelenata

Giuramento della Palla avvelenata

articolo scritto da: