Sondaggio Ferrari Nasi & Associati per Libero: il PDL diviso in due aumenta i consensi e la nuova AN riparte dal 6%

Pubblicato il 17 Novembre 2013 alle 22:52 Autore: Francesco Anania
sondaggio

Sondaggio Ferrari Nasi & Associati per Libero: il PDL diviso in due aumenta i consensi e la nuova  AN riparte dal 6%

17/11/2013 – In ambito pubblicitario il marchio, si sa, è importante. E a quanto pare anche nel “mercato” politico-elettorale tornare al vecchio nome potrebbe avere una sua resa secondo quanto emerge da un sondaggio realizzato dall’istituto Ferrari Nasi & Associati per il quotidiano Libero.  

Nell’area di centrodestra infatti la nuova Forza Italia dopo la scissione dei “governativi” varrebbe il 18%, che insieme ad un PDL-Nuovo Centrodestra guidato da Angelino Alfano al 10% complessivamente raggiungerebbe una percentuale ben più al di quella attualmente attribuita al vecchio partito di Silvio Berlusconi. L’altro “marchio” di ritorno potrebbe essere poi quello di Alleanza Nazionale, che si attesterebbe al 6,2%, prosciugando i consensi di Fratelli d’Italia (0,9%). La Lega Nord in queste circostanze potrebbe infine non andare oltre il 2,3%.

Nell’ambito del centrosinistra il PD è accreditato del 29,5% e sarebbe comunque ampiamente il primo partito, mentre SEL si attesterebbe al 3,9%. A sinistra però un ritorno sulla scheda elettorale della “falce e martello” della Federazione della Sinistra (riunendo Rifondazione Comunista e Comunisti Italiani) potrebbe valere fino al 3,5%.

L’operazione del nuovo centrodestra secondo quanto emerge dal sondaggio ridurrebbe ulteriormente il peso dei partiti centristi, con l’UDC all’1,3% e Scelta Civica al 2,9%. Per concludere, all’interno di questo quadro politico il Movimento 5 Stelle si attesterebbe al 16,6%.

sondaggio

Per commentare su questo argomento clicca qui!

L'autore: Francesco Anania

Classe ‘84, si laurea in Politica e Istituzioni Comparate all’Università degli Studi di Milano. Successivamente consegue il Master in Fonti, Strumenti e Metodi per la Ricerca Sociale presso la Facoltà di Scienze Statistiche dell’Università La Sapienza di Roma e accumula esperienze in diversi ambiti, lavorando tra l’altro presso l’istituto di ricerche Ferrari Nasi & Associati e in Regione Lombardia. Ha pubblicato una raccolta di poesie ed è appassionato di politica, world music e calcio. Collabora con Termometro Politico dal 2013.
    Tutti gli articoli di Francesco Anania →