Mercoledì delle Ceneri 2019: liturgia, canti e rito ambrosiano

Mercoledì delle Ceneri 2019: liturgia, canti e rito ambrosiano È la ricorrenza che dà inizio alla Quaresima che a sua volta anticipa la Pasqua. Il Mercoledì delle Ceneri è giorno di digiuno e, più in generale, di astinenza dalle carni; digiuno che dovrà essere osservato per tutti i venerdì di del periodo quaresimale. Mercoledì delle Ceneri 2019: origine della celebrazione L’origine del Mercoledì delle Ceneri poggia sulla celebrazione pubblica della penitenza in vista del percorso dei fedeli verso il Giovedì Santo, momento di assoluzione dei peccati per eccellenza. Da un punto di vista folcloristico precede il “Martedì grasso”, ultimo giorno del Carnevale – il cui nome stesso affonda le proprie radici nel riferimento alla religione cristiana – in cui si può mangiare senza restrizioni. “Memento Homo, quia pulvis es et in pulverem reverteris”, “Ricordati uomo che sei povere e polvere tornerai ad essere”; tale frase tratta dal Libro della Genesi – pronunciata da Dio al momento di cacciare Adamo dall’Eden dopo il peccato originale – era pronunciata il giorno delle Ceneri fino alla riforma del Concilio Vaticano II. Successivamente, all’imposizione delle ceneri sul capo dei fedeli – ottenute bruciando i rami di ulivo benedetti durante la Domenica delle Palme dell’anno... View Article