Spagna: la transizione dal franchismo alla democrazia

Spagna: la transizione dal franchismo alla democrazia La transizione spagnola è il processo di democratizzazione più recente della storia del XX secolo dell’Europa occidentale. La Spagna, come la Germania e l’Italia, seppur con presupposti e condizioni diverse, ha vissuto anch’essa un’ epoca “fascista”, il Caudillo (= leader) Francisco Franco è stato a capo di una delle dittature più longeve della storia contemporanea, impadronendosi del potere attraverso la guerra civile scoppiata  nel 1936 e conclusasi nel 1939 con l’inizio del suo regime di repressione. Spagna: ecco cosa fu la transizione Con il termine transizione indichiamo il processo attraverso il quale si restaurano le istituzioni democratiche che furono soppresse durante la dittatura franchista, quello che avvenne e ciò che avrebbe traghettato la Spagna nel sistema democratico. Già prima della morte del Caudillo, avvenuta il 20 Novembre 1975, il regime franchista stava attraversando periodi di tensione e di conflitti interni provocati da diversi motivi, tra questi il contrasto all’interno dei gruppi dirigenti franchisti, tra i fautori del “continuismo” e coloro che ritenevano necessaria una “apertura” del sistema. Una morte che lascia la Spagna nel caos La morte di Franco fa precipitare la situazione, come egli stesso aveva predisposto, la funzione di Capo di Stato... View Article