Patti Lateranensi 11 febbraio 1929: articoli e firmatari. Cosa cambiò

Patti Lateranensi 11 febbraio 1929: articoli e firmatari. Cosa cambiò Il giorno 11 febbraio 1929 avviene la stipula fra l’Italia e la Santa Sede i Patti Lateranensi. Le trattative cominciarono ben tre anni prima, nel 1926. I Patti Lateranensi sono sottoscritti da due plenipotenziari, per parte di S. Santità Pio XI il Sig. Cardinale Pietro Gasparri e per parte di S. Maestà il Sig. Cavaliere Benito Mussolini, Primo Ministro e Capo del Governo. Gli accordi raggiunti nel 1929 vengono inseriti nella Costituzione italiana del 1947. I rapporti tra Stato e Chiesa prima dei Patti Lateranensi Il rapporto tra Stato e Chiesa era precedentemente disciplinato, unilateralmente, dalla c.d. “legge delle Guarentigie” approvata dal Parlamento italiano il 3 maggio 1871, dopo la presa di Roma. La legge delle Guarentigie non venne mai riconosciuta dai Pontefici, da Pio IX in poi. Che cosa sono i Patti Lateranensi, articoli e cosa cambiò I Patti Lateranensi prendono il nome dal palazzo di San Giovanni in Laterano, lì dove si firmarono gli accordi. I Patti mettono fine alla c.d. questione romana, che dal 1870 aveva causato non pochi disagi alla città di Roma. Inoltre, a seguito di questi, la Chiesa cattolica ha riconosciuto l’esistenza di uno... View Article