•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: sabato, 7 giugno, 2014

articolo scritto da:

Una comparazione fra gli studi sui flussi elettorali Politiche ‘13/Europee ‘14 dei più importanti istituti italiani

Una comparazione fra gli studi sui flussi elettorali Politiche ‘13/Europee ‘14 dei più importanti istituti italiani

All’indomani delle elezioni europee del 25 maggio, alcuni fra i più importanti istituti demoscopici italiani (ISPO, IPR, SWG, Demopolis, Tecné) e un autorevole istituto di studi e ricerche elettorali come l’Istituto Carlo Cattaneo hanno pubblicato analisi sui flussi elettorali fra le Politiche 2013 e le Europee appena svoltesi. Alcuni risultati appaiono comuni ai diversi studi, mentre in altri casi osserviamo differenze significative: li abbiamo per questo comparati.

In una tornata elettorale che ha registrato il 41,3% di astenuti, quello che un po’ tutte le analisi ci indicano in maniera chiara sono le forze politiche che maggiormente hanno visto passare i propri elettori del 2013 fra le file del non voto: in primo luogo, Popolo della Libertà (ancora presente alle Politiche) e Movimento 5 Stelle. Per ISPO si rifugia nell’astensione, infatti, il 26% dei votanti del PDL e il 22% degli elettori “grillini”; per Demopolis gli ex-5 Stelle che hanno disertato le urne sono il 24%, mentre SWG quantifica il dato in 1 milione e 750 mila elettori ex-PDL astenuti e 2 milioni e 660 mila ex-“grillini”; l’Istituto Cattaneo ci mostra i dati di 12 città, mostrandoci come il maggior astensionismo degli ex elettori berlusconiani si sia registrato a Palermo, Catania, Venezia e Roma (con maggiore partecipazione invece a Pescara), mentre quasi la metà degli elettori 2013 del M5S si è astenuto a Parma e a Palermo, mentre è stata minimo il passaggio al non voto a Padova e a Pescara. Anche il PD, per quanto dimostri insieme alla Lega Nord la maggiore fedeltà elettorale rispetto al 2013, non risulta esente dall’astensionismo fra i propri elettori: il 13% per ISPO si riversa nel “non voto” e per SWG sarebbero circa 1 milione e 400 mila persone.

Un altro dato comune nei diversi studi è la capacità di attrarre voti di diversa provenienza del PD “renziano” e al contrario l’incapacità di raccogliere elettori “nuovi” per gli altri partiti maggiori. Rispetto al dato del M5S, l’82% dei consensi 2014 per ISPO e il 72% per Tecné  sono voti che già appartenevano al movimento; SWG li quantifica in oltre 4 milioni 100 mila su 5 milioni 590 mila voti raccolti; la stima è alta anche per IPR (per il quale conferma il 68% dei voti 2013) e per Demopolis ne conserva il 62%. In riferimento invece a Forza Italia, SWG indica in 3 milioni 600 mila i voti confermati su 4 milioni e 600 ottenuti e anche per ISPO e Tecné rispettivamente il 78% e il 74% dei voti 2014 sono ex PDL, anche se l’ammontare di voti del PDL alle Politiche 2013 che si è trasferito a Forza Italia non risulta essere più di una percentuale compresa fra il 40 e il 50 per cento (dati IPR Marketing e ISPO).

Le maggiore incoerenze si riscontrano nella composizione dell’elettorato 2014 del PD, con alcune analisi che – accanto ai consensi confermati rispetto al 2013 – sottolineano il peso rilevante soprattutto dei voti ex “montiani”, mentre in altri casi viene attribuito un peso equivalente dei voti provenienti da M5S o addirittura dall’astensione, mentre non supera il 5% la quota di voti ex PDL. Nel dettaglio, per ISPO il 12% proviene da Scelta Civica, il 10% dal M5S e il 5% dall’astensione; più o meno le stesse proporzioni per Demopolis, con il 13% da SC, il 9% dal M5S e il 7% dei voti dall’astensione; se dal non voto del 2013 non giunge nessun contributo secondo l’Istituto Cattaneo, invece per SWG 1 milione 270 mila voti sarebbero giunti da Scelta Civica, ma oltre un milione dall’astensione e un altro milione da ex “grillini”. Ben il 17% arriverebbe, infine, dall’area del non voto nel 2013 secondo Tecné, cui si aggiunge un 9% dal M5S e un 18% da “altri”, i quali anche gli elettori ex Scelta Civica.

 

Per un approfondimento sulle diverse analisi:

SWG

Flussi elettorali  Swg: PD prosciuga Scelta Civica, anche i giovani hanno votato Renzi

DEMOPOLIS

Analisi Demopolis per Ottoemezzo: da dove vengono i voti del PD e dove sono andati quelli dei 5 Stelle?

TECNE’

Analisi elettorale Tecné: il PD cresce con l’avarzare dell’età dell’elettorato ma la spunta anche fra i giovani

ISPO

flussi elettoraliflussi elettorali

IPR Marketing

flussi elettorali

ISTITUTO CATTANEO

flussi elettorali

flussi elettorali

Sondaggio ius soli

Sondaggio ius soli

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

La ricetta di Orlando

La ricetta di Orlando

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

Lascia un commento