Dichiarazione Iva precompilata: istruzioni e come farla, i dettagli

Dichiarazione Iva precompilata: istruzioni e come farla, i dettagli Non solo la dichiarazione pre-compilata dei redditi. Con la Legge di Bilancio 2018 arriva anche la dichiarazione pre-compilata dell’Iva. Sarà l’Agenzia delle Entrate a predisporre i documenti basandosi sui dati della fatturazione elettronica. Andrà a vantaggio del “popolo delle Partite Iva”. Queste potranno visionare sia i calcoli e i prospetti della dichiarazione sia quelli della liquidazione dell’Iva. In essa ci saranno anche le bozze dei modelli F24 di versamento; comprese le compensazioni. La misura semplificherà il rapporto di piccole imprese, professionisti e lavoratori autonomi con il Fisco. L’iniziativa va letta insieme all’addio al registro dei corrispettivi e alla sostanziale rimodulazione dello Spesometro per il 2018. Quest’ultimo poi uscirà a poco a poco di scena; scomparirà del tutto nel 2019. Infatti, con la fatturazione elettronica si disporrà in automatico dei pagamenti emessi e ricevuti. Dichiarazione Iva precompilata: istruzioni e come farla, i dettagli Da gennaio 2019 la fatturazione elettronica sarà obbligatoria anche per gli scambi tra privati. Verrà anticipata di 6 mesi per quanto riguarda cessioni di benzina e gasolio da utilizzare come carburante per motori. Scatterà a luglio 2018 anche per le prestazioni fornite dai subappaltatori all’appaltatore principale nel quadro di appalti pubblici. Infine, con la prossima Legge di... View Article