Pensioni ultime notizie: Quota 100, Speranza “evitare spiazzamento”

Pubblicato il 9 Gennaio 2020 alle 08:43 Autore: Daniele Sforza

Quota 100 e Jobs Act: sul tema pensioni ultime notizie riportano le dichiarazioni di Roberto Speranza su questi argomenti. Ecco cos’ha detto.

Pensioni ultime notizie Quota 100 Speranza
Pensioni ultime notizie: Quota 100, Speranza “evitare spiazzamento”

Pensioni ultime notizie, una riforma del sistema previdenziale è all’ordine dell’anno nell’agenda del governo, che dovrà sedersi a un tavolo con i sindacati e discutere delle misure che andranno prese. Sull’argomento, toccando Quota 100 e il Jobs Act, ne ha parlato il ministro della Salute, l’esponente di LeU Roberto Speranza, a Circo Massimo, su Radio Capital. La parola chiave del suo discorso? Riflettere, sempre nel bene degli italiani e del futuro del Paese.

Pensioni ultime notizie: riforma in arrivo, ma Quota 100?

La prima questione riguarda Quota 100 e quello che verrà dopo. La cancellazione della misura, come è stato detto più volte, creerebbe più problemi che altro e quindi non è preventivabile. Per Speranza occorre “sedersi e ragionare”, ma farà parte dei temi centrali della riforma dell’intero sistema pensionistico di cui si dovrebbe iniziare a discutere concretamente solo dopo le elezioni regionali del 26 gennaio (ma ci saranno “riflessi sul governo” dopo il voto per l’esponente LeU). La voce di LeU è stata abbastanza chiara negli ultimi mesi, proponendo una ridefinizione della misura e focalizzandosi sulle fasce più povere della popolazioni. Per Speranza l’obiettivo deve essere quello di riflettere per evitare “lo spiazzamento degli italiani che hanno preso decisioni sulla propria vita”.

Quota 100: Movimento 5 Stelle difende la misura su Facebook

Roberto Speranza sul Jobs Act: cos’ha detto

Speranza ha parlato anche di Jobs Act, replicando al ministro dell’Agricoltura, l’esponente di Italia Viva Teresa Bellanova. Se quest’ultima aveva escluso la revisione del Jobs Act, Speranza spinge per farla alla luce di alcuni elementi, come “l’impatto del licenziamento collettivo” e la “mancata reintegra” che “riguarda centinaia di persone”. Anche qui, secondo il ministro della Salute, occorre fare un’importante riflessione, al fine di andare verso i cittadini italiani e, qualora possibile, aumentarne i diritti, o comunque rivolgersi pienamente verso quella direzione.

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →