Sondaggio Tecné sulle Primarie PD: Renzi sopra il 50% soltanto con un’ampia partecipazione

Pubblicato il 26 Novembre 2013 alle 19:05 Autore: Francesco Anania

Sondaggio Tecné sulle Primarie PD: Renzi sopra il 50% soltanto con un’ampia partecipazione

Il sondaggio realizzato da Tecné e diffuso da Tgcom24, accanto alle intenzioni di voto, si è occupato anche delle Primarie del Partito Democratico. I numeri su cui si giudicherà il successo dell’evento dell’8 dicembre sono senz’altro quelli della partecipazione: sul totale degli elettori, coloro che hanno risposto che sicuramente o molto probabilmente si recheranno ai seggi delle primarie ammontano al 3,9%, per una stima pari a circa 1 milione e 900 mila persone, mentre un altro 2,8% dell’elettorato si dimostra possibilista rispondendo “probabilmente sì” o “più sì che no”. Complessivamente l’ammontare di coloro che si dicono sicuri di partecipare o prendono in considerazione il voto alle primarie supera quindi i 3 milioni.

primarie pd

Quanto invece alle intenzioni di voto per i tre candidati rimasti nella corsa alla segreteria del PD, il grande favorito resta Matteo Renzi, ma a differenza di altre rilevazioni che davano per sicura una sua larga vittoria, secondo il sondaggio Tecné il sindaco di Firenze riuscirà a superare il 50% delle preferenze soltanto con una partecipazione vicina ai 2 milioni. Secondo nelle preferenze Gianni Cuperlo, il quale invece perderebbe gradualmente consenso relativo all’aumentare della partecipazione e proprio a seconda del numero di votanti potrebbe avere un risultato fra il 30 e il 40%. Un po’ a sorpresa lo stesso potrebbe accadere per Giuseppe “Pippo” Civati che in ogni caso non dovrebbe superare il 10% e soprattutto potrebbe ritrovarsi con un risultato non superiore al 5% in caso di una partecipazione attorno ai 3 milioni di persone.

primarie pd

Per commentare su questo argomento clicca qui!

L'autore: Francesco Anania

Classe ‘84, si laurea in Politica e Istituzioni Comparate all’Università degli Studi di Milano. Successivamente consegue il Master in Fonti, Strumenti e Metodi per la Ricerca Sociale presso la Facoltà di Scienze Statistiche dell’Università La Sapienza di Roma e accumula esperienze in diversi ambiti, lavorando tra l’altro presso l’istituto di ricerche Ferrari Nasi & Associati e in Regione Lombardia. Ha pubblicato una raccolta di poesie ed è appassionato di politica, world music e calcio. Collabora con Termometro Politico dal 2013.
    Tutti gli articoli di Francesco Anania →