TP intervista Dario Corallo: il giovane che sfida i big del Pd

TP intervista Dario Corallo: il giovane che sfida i big del Pd C’è discussione all’interno del Partito Democratico, ed anche i giovani fanno esperimenti. “Prima di ufficializzare la mia candidatura, ho provato a fare un gioco: stare quattro mesi fuori dai social. La prima settimana è un qualcosa che ti sembra impossibile, ti senti castrato. La seconda è già meglio: cammini a testa alta, incontri gli sguardi delle persone, parli con loro, conosci le loro storie. Ma soprattutto impari ad ascoltare. Sì, ascoltare, quello che fino ad oggi il Partito Democratico con la sua dirigenza non ha fatto minimamente”. Un esperimento interessante ed inusuale. Ed è tanto più suggestivo se a confessarcelo è, per l’appunto, uno dei candidati alla segreteria del PD. Non è però un candidato qualunque. Bensì, è quello che da tutti è considerato l’outsider: il giovane che sfida i big del partito. Si chiama Dario Corallo, 30 anni, di Roma, una laurea in filosofia. Di lui avevamo già parlato qualche mese fa guardando alla sua biografia, toccando alcuni punti del suo programma. Dario Corallo: il racconto del Forum PD e la corsa alla segreteria Tra sabato e domenica, a Milano, nel Mall sotterraneo sotto i grattacieli di Porta... View Article