Ieoh Ming Pei è morto: chi era l’architetto della piramide del Louvre

Ieoh Ming Pei è morto: chi era l’architetto della piramide del Louvre Alla veneranda età di 102 anni si è spento a New York il 16 maggio 2019 l’architetto cinese naturalizzato statunitense Ieoh Ming Pei, autore di progetti importanti dal punto di vista architettonico, tra cui si annoverano la Piramide del Louvre, la biblioteca presidenziale John Fitzgerald Kennedy, Palazzo Lombardia a Milano e il Museo d’Arte Islamica a Doha, in Qatar. A dare notizia della sua morte il figlio, anche lui architetto, Li Chung Pei, noto anche come Sandi. Ieoh Ming Pei è morto: chi era l’architetto Ieoh Ming Pei nasce a Canton, nella provincia di Guangdong in Cina, il 26 aprile 1917. Le radici familiari sono note, con il padre che lavora in banca, diventando in seguito il governatore della Banca centrale cinese, così come la residenza, patrimonio mondiale dell’Umanità, caratteristica per le sculture che lo adornano, per la dicotomia tra luci e ombre e per la commistione tra modernità architettonica e natura. Ieoh Ming Pei, noto anche come I.M. Pei studia alla Saint John’s University di Shangai e al St. Paul’s College di Hong Kong, per poi laurearsi in Architettura al Massachussetts Institute of Technology all’età di 23... View Article