Venezuela: Maduro vince, ma l’opposizione trova alleati internazionali

Venezuela: Maduro vince, ma l’opposizione trova alleati internazionali Giornata storica per il Venezuela e per il suo presidente, Nicolás Maduro. Nella giornata di ieri – 30 luglio 2017 – il popolo venezuelano si è espresso sulla possibilità di formare una nuova costituente. L’opposizione – guidata da Leopoldo López – assicura che la vittoria della posizione governativa non sia legittima. Parte della Comunità Internazionale rifiuta la decisione popolare. La votazione per la costituente è stata la 21esima consulta degli ultimi 18 anni, ovvero, dalla vittoria del comandante Hugo Chávez alle presidenziali del 1999. Forse può interessarti: Venezuela: opposizione bombarda la corte suprema. Maduro accusa la CIA Venezuela: 13 o 41,5? Secondo le stime degli oppositori, la partecipazione si sarebbe fermata appena al 13%. Un’affluenza decisamente distinta rispetto a quella annunciata dal CNE (Consiglio Nazionale Elettorale); secondo le fonti governative, l’affluenza ha superato il 41,5%. In totale, avrebbero votato all’incirca 8 milioni e 89 mila venezuelani. L’affluenza è un elemento che incide direttamente sulla legittimità della votazione. Forse può interessarti: Crisi Venezuela: la malnutrizione infantile al 25% Venezuela: i morti degli uni e degli altri L’opposizione ha chiamato alla protesta e alla rivolta, creando disordini per tutta Caracas. Ormai, si va verso i quattro... View Article