Premier League: “Goodbye Arsène”. L’Arsenal dice arrivederci al suo papà

Premier League: “Goodbye Arsène”. L’Arsenal dice arrivederci al suo papà “Credo sia arrivato il momento di lasciare”. Con queste poche parole Arsène Wenger, storico allenatore dell’Arsenal, ha annunciato il suo addio ai gunners al termine di questa stagione. Ventidue anni, oltre 1200 partite su quella panchina e diciassette trofei (per ora) il suo score. Premier League: l’epopea Wenger giunge al termine Era il 1° ottobre 1996 quando l’allenatore francese prese il comando della squadra londinese, dopo aver guidato negli anni precedenti il Nancy, il Monaco (dal 1987 al 1994) e i giapponesi del Nagoya Grampus. Probabilmente nessuno si sarebbe mai aspettato che il suo mandato durasse ben ventidue stagioni di fila tutte dalla prima all’ultima partita, tranne quella dell’esordio, quando subentrò. I campioni passati in tutto questo tempo per l’Arsenal son stati veramente tanti, troppi, come poche altre squadre al mondo. Wenger ha saputo plasmarli, inserirli quasi sempre all’interno di un meccanismo di gioco preciso, ed ha saputo trionfare, come detto, diciassette volte. Ma mai nessuna in Europa, per il momento. Premier League: il rimpianto europeo dei gunners, almeno per il momento E’ quello probabilmente il rimpianto più grande dell’ambiente, non aver mai alzato un trofeo davanti a tutta Europa.... View Article