•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: sabato, 9 marzo, 2013

articolo scritto da:

Incertezza di lotta e di governo

amleto

Via via che ci si avvicina all’insediamento del nuovo Parlamento, e complice di questo la situazione di ingovernabilità creata dal risultato elettorale, fioriscono le più disparate ipotesi sul futuro della legislatura, ed in particola sul tipo e sul colore dell’eventuale Governo che si riuscirà a insediare, alcune frutto di un’analisi seria e circostanziata dell’attuale situazione di stallo politico, altre frutto più che altro di semplici desideri e speranze, altre ancora proposte e sponsorizzate con l’intento di trasformarsi in profezie autoavveranti.

[ad]Diventa quindi piuttosto opportuno riepilogare quali sono le ipotesi più significative dal punto di vista politico, offrendone al contempo una valutazione politica, istituzionale, ed elettorale, e sulla base di questi parametri cercare di capirne le probabilità di realizzazione.

Ipotesi 1: Governo CSX-M5S

Bersani si presenta alle Camere, con il suo ormai arcinoto piano di otto punti, e ottiene la fiducia del CSX e del M5S.
Questa ipotesi darebbe vita ad un governo di scopo, incentrato sulla realizzazione di questi punti, al termine del quale, nel caso in cui non vi fossero altre convergenze tra le due forze in gioco, il governo cadrebbe.
Dal punto di vista prettamente politico il governo sarebbe numericamente forte, potendo contare su una maggioranza paragonabile a quella uscita dalle urne nel 2008, ma politicamente sottoposto ai veti incrociati dei due componenti, cosa che ne limiterebbe il raggio di azione. Lungi dall’essere un difetto, si tratta della semplice definizione di “governo di scopo”.
Dal punto di vista politico le proposte di Bersani (leggi contro la corruzione e contro la mafia; leggi sul conflitto d’interessi; costi e sobrietà della politica; interventi immediati sull’urgenza sociale; interventi positivi sull’economia; riabilitare il già costruito e non consumare più territorio; diritti sulla cittadinanza e sulle coppie omosessuali; scuola e diritto allo studio), che in questa fase non possono ancora essere strutturate in – proposte di – articoli di legge ma si mantengono più che altro a livello di indirizzi generali, paiono rispondere a reali bisogni del Paese: una loro applicazione, se nell’eventuale stesura definitiva non ne verrà tradito lo spirito, appare un’eventualità auspicabile.
Dal punto di vista più prettamente elettorale, invece, sicuramente sarebbe la mossa più azzeccata per il Partito Democratico, che troverebbe ossigeno nella realizzazione di alcune riforme estremamente popolari, o in caso di rifiuto di Grillo potrebbe attaccarlo sulla loro mancata realizzazione. Un simile scenario avrebbe inoltre il potere di marginalizzare la figura di Berlusconi ed il ruolo del PdL.
Probabilità di realizzazione: 10%, a causa delle reticenze de M5S a votare un esecutivo composto da personalità dei partiti esistenti.
Outlook: positivo per il CSX, negativo per il CDX, moderatamente positivo per il M5S.

amleto

Ipotesi 2: Governo “non politico” appoggiato da CSX-M5S

Questa ipotesi è una variante della precedente, e presuppone unch’essa una convergenza politica tra CSX e M5S incentrata sui punti presentati da Bersani alla direzione nazionale. Ciò che differenzia questa ipotesi dalla precedente è la compagine di governo, che non sarebbe più espressione del centrosinistra ma diverrebbe un esecutivo composto da personalità non politiche (di fatto un “governo tecnico”). L’esecutivo non perderebbe comunque la propria connotazione di governo di scopo, in quanto la sua esistenza sarebbe unicamente incentrata sulla realizzazione dei punti in comune tra i programmi del centrosinistra e del MoVimento 5 Stelle.
L’ipotesi potrebbe aggirare le remore del M5S relative all’ipotesi precedente, ma sicuramente sarebbe più difficile da digerire per il centrosinistra, costretto a rinunciare ai ruoli di governo. Di fatto, questo strumento potrebbe essere utilizzato dal punto di vista elettorale dal M5S per stanare il centrosinistra, e capire se il cuore della proposta di Bersani è la realizzazione dei punti proposti oppure l’occupazione delle cariche di governo.
Probabilità di realizzazione: 20%, a causa da un lato dalla difficoltà da parte del M5S di accettare anche questa forma attenuata di alleanza politica, e dall’altro dalle remore del centrosinistra di accettare un accordo che veda esponenti di partito fuori dal governo.
Outlook: moderatamente positivo per il CSX, negativo per il CDX, moderatamente positivo per il M5S.

(Per continuare cliccate su “2”)


L’inglese impeccabile di Virginia Raggi – CLICCA IL VIDEO

L'inglese impeccabile di Virginia Raggi

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Ultimo giorno di sondaggi: chi vincerà il referendum costituzionale?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

3 comments
Mauri612
Mauri612

Vedo una forte contraddizione nella tanto anelata "democrazia diretta" di Grillo col comportamento dei due guru (Grillo+ Casaleggio) che dicono all'unisono " se i parlamentari 5 stelle appoggiano un governo PD-5stelle noi 2 ci dimettiamo" ..... La cosa parla da sè, o sono essi stessi eteromanovrati... o è solo una rivincita personale il che sarebbe ancora piu' grave. Attendere di Avere il 100% dei consensi è solo una scusa per non assumersi le responsabilità che il voto gli ha dato..... e ora i proclami vengono al pettine.....

claudia
claudia

Credo che l'attuale condotta dei magistrati di Milano sia sotto gli occhi di tutti nella sua totale negatività e con modalità che non esito a definire da 'direttorio' della rivoluzione francese. Il volto della giustizia che stanno mostrando, non spaventerà Berlusconi (pur creandogli qualche disagio), poiché ha abbastanza mezzi per cavarsela da ogni situazione, ma terrorizza i cittadini comuni che vedono, a chiare lettere, come il 'potere della giustizia' possa affermarsi (a seconda degli 'umori' e delle idee) contro qualcuno che si voglia distruggere per ragioni che poco hanno a vedere con reati perseguibili. L'intercettazione illegale per cui si vuole condannare B., a fronte delle centinaia (altrettanto illegali) fatte sulla sua vita privata, godono di differenti pesi e misure. Il mio modesto pensiero è questo: le recenti elezioni hanno fatto comprendere che il fondatore del PDL ha ancora molto credito nel nostro paese anche se 'i numeri' non sono stati sufficienti. Bersani avrebbe i numeri, ma all'ambizione di dare l'Italia in mano alla sinistra non corrisponde una statura intellettuale, capacità e forza per avere il coraggio di farlo; tanto è vero che continua a corteggiare Grillo per un'allenza che quest'ultimo rimanda al mittente con lo 'stile' che ha trascinato dietro di sè tanti 'voti di protesta'. Quanto al fenomeno Grillo (anche questo è ormai compreso da tutti) lui stesso non si aspettava il successo ottenuto e persiste a fare il Masaniello pre-elettorale perché quanto a governare non saprebbe da dove iniziare. Saremmo stati capaci tutti di protestare, condannare, incitare a 'fare pulizia', ma poi occorre 'saperci fare' in concreto e con mezzi democratici... I poteri avversi a Berlusconi (di cui i magistrati di Milano sono una emanazione) hanno compreso che il parziale successo elettorale della sinistra, il fenomeno dei voti di protesta a Grillo, l'attuale ingovernabilità del paese sono rischiosi per l'Italia e che, con altre elezioni, Berlusconi vincerebbe. Occorre impedirglielo ad ogni costo. Bisogna spingersi all'estremo, mettergli le manette e imprigionarlo. Così davvero non potrà più governare poiché, anche con soli tre giorni di carcere, la sua fedina gli impedirebbe di farlo anche se l'Italia intera votasse per lui. Questa è la magistratura di Milano. Se l'operazione riuscirà, per quanto amore B. abbia per l'Italia, l'abbandonerà con le sue aziende, lasciando in strada decine di persone, ed insieme a tutto lo sfacelo già esistente saremo definitivamente trasformati in terzo mondo. Pertanto 'Muoia Sansone con tutti i Filistei': mandiamo in rovina l'Italia ma avremo distrutto l'odiato nemico. Si può essere più popolo bue di così? Credo di dover piangere solo per le traversie personali, ma non mi vergogno a dire che vivo questa nostra situazione con il nodo alla gola.

anna moscarelli
anna moscarelli

tutto dipende dal Movimento 5 stelle ma credo che si potra' fare sia con la ipotesi A ma piu' con la ipotesi B A proposito da un po' di ore non si sentono gli attivisti del Movimento .Sta succedendo qualcosa? ?