Congresso Pd, Renzi rischia di non essere rieletto segretario: ecco perchè

Congresso Pd, Renzi rischia di non essere rieletto segretario: ecco perchè Con la direzione nazionale di martedì scorso, è partita ufficialmente la corsa alla primarie nei democratici. A sfidare il segretario dimissionario Matteo Renzi saranno il governatore della Puglia Michele Emiliano e il ministro della Giustizia Andrea Orlando, che ieri ha annunciato la sua ‘discesa in campo.’ Primarie e congresso da svolgersi il prima possibile, almeno secondo l’idea di Matteo Renzi, che poco prima di partire per la California aveva esposto la necessità di chiudere in fretta questa fase di stallo, perché “la discussione è cominciata già da tre mesi e il Pd ha bisogno di una guida legittimata al più presto”. Da qui l’ipotesi del 9 aprile, una data che avrebbe un duplice obiettivo: risolvere in fretta il congresso e tenere ancora aperta la possibilità di elezioni politiche a giugno, data della consultazione per le amministrative. Nonostante l’ipotesi di elezioni a giugno sia la meno praticabile, la commissione per il congresso sembra aver abbandonato la data del 7 maggio, gradita ai due sfidanti Emiliano e Orlando. La commissione è al lavoro sulle vecchie regole, e il reggente Matteo Orfini ha fatto sapere che anche la parte preliminare, le cosiddette... View Article