Diritto di recesso nel codice civile e di consumo. Come richiederlo

Diritto di recesso nel codice civile e di consumo. Come richiederlo La realtà delle transazioni commerciali, con l’avvento di internet, è diventata sempre più virtuale. Pertanto, un tema come quello del diritto di recesso è diventato ormai sempre più popolare. Di seguito cos’è il diritto di recesso e come esercitarlo nelle forme consentite dall’ordinamento giuridico. Diritto di recesso: cos’è e a cosa serve Il diritto di recesso, anche detto “di ripensamento”; è la possibilità data al consumatore – parte debole a livello contrattuale – di decidere, in modo unilaterale, di rompere il legame contrattuale con il venditore; ottenendo così la restituzione del prezzo o revocando l’ordine effettuato. Tale istituto del diritto civile è regolato oggi dall’impianto normativo costituito dalle norme specifiche contenute nel Codice Civile e nel Codice del Consumo. Queste hanno la finalità di tutelare il consumatore; soprattutto, a fronte di tecniche di vendita spesso oggettivamente aggressive. Questo tipo di diritto ha però delle limitazioni; infatti, il legislatore ha previsto che il consumatore può esercitarlo solo in caso di compravendita di beni e servizi a distanza o fuori dai locali commerciali. Nel caso in cui, invece, la transazione sia conclusa in negozio o altro locale commerciale del professionista, il... View Article