Assegno divorzile: nuovi parametri per l’assegnazione | Diritto di Famiglia

Assegno divorzile: nuovi parametri per l’assegnazione | Diritto di Famiglia. Parliamo di assegno divorzile e dei nuovi parametri per l’assegnazione.  L’assegno divorzile trova il suo fondamento nella cessazione degli effetti propri del vincolo matrimoniale. Inoltre, richiede la sussistenza di specifici presupposti per la sua determinazione ed assegnazione. La Cassazione è intervenuta recentemente sulla materia. Operando un netto cambio di rotta rispetto al passato. Assegno divorzile: come si ottiene? In primo luogo, non deve essere confuso con l’assegno di mantenimento. Tale prestazione viene attribuita in sede di separazione tra i coniugi. Quando il vincolo matrimoniale non viene sciolto ma solamente sospeso. Il mantenimento ha una funzione prettamente assistenziale. E trova il suo fondamento nel dovere di solidarietà materiale e morale stabilito dalla legge a carico dei coniugi. Diversamente, l’assegno divorzile può essere assegnato esclusivamente alla cessazione del rapporto matrimoniale. E ha natura complessa: ha una funzione assistenziale, per cui è necessario valutare il pregiudizio che può causare lo scioglimento del vincolo matrimoniale ad uno dei coniugi; una funzione risarcitoria, per cui bisogna accertare la causa che ha determinato la rottura del rapporto; una funzione compensativa, per cui è necessario valutare gli apporti di ciascun coniuge alla conduzione familiare. Ai sensi dell’art. 5,... View Article