MMA: weight cutting, pratica giusta o sbagliata?

MMA: weight cutting, pratica giusta o sbagliata? In merito alle sue recenti dichiarazioni, l’atleta George St Pierre ha riacceso un dibattito parecchio in voga nel mondo delle MMA: il taglio del peso è una pratica giusta o sbagliata? Partendo dalla sua definizione, il taglio del peso, meglio noto come “weight-cutting“, è una pratica parecchio diffusa negli sport da combattimento, consiste sostanzialmente nella riduzione del peso corporeo in modo da poter permettere agli atleti di combattere in categorie di peso inferiori a quelle del loro peso naturale. Questo, agli esiti e allo svolgimento del match, è un vantaggio da non sottovalutare, benché la sua effettiva efficacia sia diminuita, questo anche a causa della diffusione di questo metodo. Ma il suo relativo impiego è aumentato in maniera esponenziale, sfruttando il vantaggio (ipotetico) in termini di massa corporea che questa pratica può dare. Col tempo, il motivo per cui la quasi totalità dei praticanti di MMA fa uso del taglio del peso, è andato per la strada inversa. Prima, gli atleti praticavano il weight-cutting per poter scendere agevolmente di categoria. Adesso il problema maggiore è quello di ritrovarsi a combattere in categorie superiori, dove la portata pesistica è ovviamente maggiore. Le variabili che vanno... View Article